Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il CreCas ufficializza l'ingaggio di Modesto Valeriani

Dopo Gallaccio, ecco l'esterno di centrocampo classe 1992



Modesto ValerianiL’ASD Città di Palombara comunica il secondo rinforzo nel mercato invernale: Modesto Valeriani è un nuovo giocatore rossoblu. L’esterno di centrocampo, nato il 28/06/1991, inizia a giocare a calcio tardissimo, cresce molto calcisticamente in breve tempo, fino ad arrivare alle giovanili della Viterbese, facendo un'annata strepitosa alla Berretti. Nel 2010 lo vuole la Valenzana in Lega Pro Seconda Divisione e l'anno successivo va a Malta nel Marsaxlokk, squadra della BOV Premier League, la massima serie del campionato maltese (24 presenze e 12 gol). Tornato in Italia, nel 2012 si trasferisce al Montalto Uffugo in Serie D, l'anno scorso gioca nel Riccione (13 presenze e 8 gol tra Campionato e Coppa). Ultima tappa Torrecuso. Quest'anno l'offerta del CreCas, che decide di sposare. “Sono felice di cominciare questa nuova avventura, non vedo l'ora arrivi domenica per giocare la prima partita”, le prime parole di Valeriani, che racconta il periodo trascorso a Malta: “Quella di Malta è stata una bellissima esperienza che consiglierei a qualsiasi ragazzo che vuole diventare uomo. Anche a livello calcistico comunque si trattava del massimo campionato, quindi le prime andavano ai preliminari di Champion's League e Europa League, nonostante non sia paragonabile a una Serie A o una Serie B italiana, ma a una Lega Pro. È stato bello, mi sono divertito moltissimo”. Il centrocampista ha iniziato ad allenarsi con la squadra circa un mese fa e si esprime sul campionato finora disputato dai compagni e sul suo arrivo: “Sia per la bravura del mister e degli stessi giocatori, credo che quest'ultimo periodo sia stato semplicemente un periodo no. Domenica sono venuto a vedere CreCas – Montecelio e il problema era più fisico. Per quanto mi riguarda, dal momento in cui ho sposato il progetto, onorerò la maglia dal primo al novantesimo minuto qualora mi verrà richiesto. Poi spero di dare una mano in fase realizzativa, che è quello che un po' manca. Io come Michele Gallaccio, che, ancora più di me ha una grandissima esperienza, ci impegneremo dal primo momento in cui saremo chiamati in causa. Speriamo – conclude Valeriani - di dare un grandissimo contributo alla squadra”.