Notizie
Categorie: Dilettanti

Il Direttore Generale della Vivace, Giampaolo Petrosino, sullo sport grottaferratese

Parla il dg della Vivace Grottaferrata: “L’Amministrazione Comunale deve intervenire” E aggiunge: “I nostri progetti vanno avanti”



Giampaolo PetrosinoIl recente accordo tra l’ASD Vivace Grottaferrata e l’ASD Hellas Grottaferrata, che ha portato all’unione delle due Associazioni, è stato siglato per portare avanti un progetto che ha lo scopo di favorire la pratica del giuoco del calcio a tutti i bambini e bambine di Grottaferrata. L’obiettivo primario, dunque, è quello di garantire ai bambini la crescita nel divertimento.  In merito alle diverse voci che circolano sulla situazione dello sport grottaferratese, il Direttore Generale dell’Asd Vivace Grottaferrata Giampaolo Petrosino è intervenuto per chiarire la posizione della società e per rinnovare gli impegni e gli obiettivi assunti: “Daremo a tutti la possibilità di giocare – così ha esordito Petrosino – E’ nostra intenzione quella di stipulare accordi con le scuole, offrire alle bambine di iniziare a costo zero, di dare la possibilità alle mamme di praticare sport durante il periodo di allenamento dei bambini, di sviluppare il progetto “Nonni con noi”, di vivere l’estate “VIVACEmente” svolgendo stage gratuiti.” I suddetti stages si svolgeranno in questa settimana da Martedì 5 a Giovedì 7 Agosto dalle 17.30 alle 19.00 presso lo Stadio “Comunale” di via degli Ulivi a Grottaferrata. “La nostra gestione sarà etica e trasparente, non speculativa, rivolta al sociale – ha proseguito il DG - Abbiamo provveduto a iscrivere tutte le categorie del settore agonistico (Giovanissimi, Allievi, Juniores regionali e allievi regionali d’elitè), fatto richiesta di iscrizione con ripescaggio in Prima categoria per la prima squadra che era retrocessa, mantenuto la squadra femminile che milita in serie C garantendo alle atlete l’interesse della nuova gestione Vivace. Abbiamo completato l’organico di istruttori, allenatori e tecnici che saranno guidati dal Direttore Tecnico Andrea Borsa, stiamo inoltre formando un organico di giocatori che hanno militato in categorie superiori con l’obiettivo di arrivare in Promozione.” Il DG Petrosino è quindi passato a trattare l’attuale e spinosa questione sulla gestione degli impianti sportivi comunali: “I buoni propositi purtroppo sono contrastati dalla Polisportiva, come già accaduto lo scorso anno, che non vuole che si faccia chiarezza sulla cattiva gestione e che non intende concedere i necessari Nulla Osta (campo sportivo, palazzetto) per le iscrizioni ai campionati.” A tal proposito Petrosino ha voluto evidenziare di nuovo diversi punti fondamentali: “La situazione economica della Polisportiva è estranea all’attuale gestione Vivace e il debito dichiarato dalla stessa Polisportiva a marzo 2014 è di € 570.860,87, maturato in soli tre anni di cattiva gestione. L’ASD Vivace ha avuto in uso dalla Polisportiva da giugno 2013 i campi sportivi “Comunale” e “Rogazionisti” (come da contratto registrato) e adempiuto ai relativi pagamenti dei canoni. Pertanto – ha continuato - chiedo all’Amministrazione Comunale di garantire il diritto al gioco ai bambini a Grottaferrata, favorire a tutte le Associazioni Sportive lo svolgimento delle attività, oggi purtroppo ostacolate dal gestore (la Polisportiva), di attuare tutte le azioni tese al recupero di quanto dovuto dalla Polisportiva, di risolvere la Convenzione con la Polisportiva per gravi inadempienze gestionali, soprattutto di natura economica. Sono stanco e stufo di distrarre l’attenzione ai progetti e programmi che mirano a sviluppare lo sport, sono nauseato da comunicati stampa diffusi per confondere le idee ai cittadini e che conseguentemente facilitano l’allontanamento delle famiglie che preferiscono iscrivere i propri figli ad altre Associazioni lontane da Grottaferrata. Sono infine deluso dalla mancanza di un intervento deciso da parte dell’Amministrazione Comunale, che mi auguro avvenga al più presto e che sia mirato alla crescita ed alla salvaguardia dei valori dello sport. Ai tanti che si interrogano sul nostro costante impegno, rispondiamo che il nostro esclusivo interesse è quello di garantire il divertimento dei nostri figli,” ha concluso Petrosino.