Notizie
Categorie: Altri sport

Il ds di Frascati Roberto Giammò fa il punto sul settore giovanile

La formazione di punta sarà l'Under 19 guidata da Andrea Marioni



GiammòSerie C2 maschile, serie B femminile e non solo. Il Basket Frascati continua a curare con grande attenzione la propria base. E anche quest’anno ha affidato i suoi giovani all’esperienza e alla preparazione del direttore sportivo Roberto Giammò. "Il nostro settore giovanile ha compiuto evidenti passi in avanti nelle ultime stagioni, ma vogliamo crescere ancora. Molte squadre sono tornate ad allenarsi già a fine agosto e ci stiamo preparando per affrontare i vari campionati. La squadra maggiore – entra nel dettaglio Giammò - sarà l’Under 19 di coach Andrea Marioni, neo allenatore del nostro club. Con l’Under 17 avremo due gruppi, uno allenato solo da Valerio Libutti e l’altro da Libutti e Marioni. Poi c’è l’Under 15 di Eccellenza che guiderò io stesso e a seguire un’Under 14 affidata ancora a Marioni, un’Under 13 al sottoscritto e ad Alice Caracci la quale assieme a Roberto Santirocco e a Laura Lauri avrà anche un gruppo solo femminile, sempre Under 13. C’è poi tutto il “plotoncino” del mini-basket (che conta tanti bambini, ma ormai anche una forte presenza di piccole atlete, ndr) che sarà curato da Laura Falessi e Laura Lauri". Proprio nel week-end il settore giovanile del Basket Frascati è stato protagonista di un evento al negozio Decathlon alla Romanina. "Abbiamo avuto uno stand fisso per spiegare a tutti coloro che fossero interessati come fare ad entrare nella nostra famiglia. Ci sono state partitine e allenamenti di esibizione delle categorie Under 17, Under 15, Under 13 femminile e mini-basket". Con Giammò è inevitabile spendere qualche parola in più sul gruppo di punta del vivaio cestistico frascatano: l’Under 15 di Eccellenza. "Sappiamo che il campionato, già molto competitivo, sarà ancora più duro perché le avversarie più forti si sono rinforzate prendendo in qualche caso rinforzi addirittura dall’estero. Noi abbiamo una filosofia, che è quella di far crescere il più possibile i nostri ragazzi per renderli pronti a esordire un giorno in prima squadra: siamo convinti che la nostra crescita colmerà il gap con le più forti e potremo essere competitivi anche quest’anno"