Notizie
Categorie: Giovanili

Il Fiumicino non sbaglia e manda al tappeto il La Storta

Decide la sfida un gol del rossoblu ospite Romeo



Image titleContinua a non deludere in trasferta il Fiumicino di mister Luca Negri. I rossoblù si sono imposti per 1-0 sul campo de La Storta dopo una partita dominata dal Fiumicino nonostante la grande confusione in campo. Salgono così a sei i punti della Juniores, con due vittorie su due negli incontri fuori dalle mura di casa. Un Fiumicino che è stato superiore durante tutto l’arco dei novanta minuti, giocando una partita corretta ma a tratti eccessivamente nervosa.  La rete del vantaggio è arrivata nel primo tempo quando De Falco si è involato sulla fascia e dopo una discesa magistrale ha messo in mezzo la palla per Romeo che ha finalizzato al meglio l’azione realizzando la rete dell’1-0. Nel secondo tempo i rossoblù non hanno rischiato molto pur gestendo il match in maniera confusionaria, visto il nervosismo in campo tra le due squadre. Il forcing finale degli ospiti non ha impensierito più di tanto il Fiumicino, ma per la paura di rischiare di pareggiare la partita, la squadra di mister Negri non è riuscita a chiudere il match prima del fischio finale. Tre punti in trasferta che testimoniano il potenziale di questa squadra, sempre più unita e in grado di fare risultato anche su campi difficili. “Quello contro La Storta - spiega mister Negri - è un successo che vale oro. Ci serve per ripartire e essere pronti sabato per un derby che sicuramente sarà da brividi. La prossima settimana, in casa contro il Città di Fiumicino, giocheremo la partita delle partite. In trasferta a La Storta abbiamo voluto la vittoria con forza e tenacia. Siamo scesi in campo con un'unica volontà: quella di portare a casa i tre punti per non perdere il treno delle squadre che stanno ai piani alti della classifica. La nostra forza sono le ripartenze e il possesso palla, ma c'è stato anche un buon pressing su un campo difficile. Una vittoria sofferta, ammetto che è stato difficile anche gestire l’aggressività in campo. Ora bisogna lavorare per preparare al meglio il derby di sabato prossimo”.