Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Il Fiumicino trova il suo primo punto in stagione contro il Sant'Angelo

La formazione rossoblu pareggio 1-1 e cancella lo zero dalla classifica. Il ds Bisegna: "Il nostro campionato inizia da qui"



Il Fiumicino calcioIl Fiumicino centra il primo punto stagionale contro un ostico Castel Sant’Angelo e guarda con più serenità al futuro. La condizione cresce partita dopo partita. Anche se non ancora al top i primi “sintomi” della cura Barbato, dimissionario per divergenze con la società 48 ore prima del match, si vedono. In panca va il diesse Bisegna. Quattro-due-tre-uno per i rossoblù che anche in trasferta provano a giocarsela. Mauro torna tra i pali, difesa a 4 con Lodi, Moretti, Maferri e D'auria. Lanni e Del Giudice a fare da frangiflutti. Tre quarti con Bompan, Gaetani ed Esposto. Davanti c’è Sclafani. 

Buon avvio dei rossoblù che controllano la partita e fanno girare palla. Mauro dà sicurezza alla difesa e sbriga un paio di “situazioni” al meglio. Le occasioni però non arrivano. Al trentacinquesimo padroni di casa in vantaggio: Del Giudice recupera palla e lancia, Lanni è in traiettoria e viene colpito, batti e ribatti in area e sfera che finisce in rete: sfortuna nera. Moretti si fa pure male, entra Lo Cascio, Lodi scala centrale. 

Nel secondo il Fiumicino trova subito il pari: cross dalla destra del neo entrato Lo Cascio, piattone di Gaetani che insacca: 1-1. Dieci minuti e i rossoblù subiscono un penalty dubbio. Mani in area di Lodi (impercettibile) e 2-1 per i padroni di casa. Gli ospiti non mollano. Sclafani trova il pari su azione insistita. Il Fiumicino potrebbe anche vincere ma a un quarto d’ora dalla fine le gambe cedono. Il Sant’Angelo ne ha di più e ci prova senza troppi grattacapi. Finisce 2-2. Primo punto per il Fiumicino.

Il diesse Bisegna: “La panchina? Dispiace per le dimissioni di Barbato. È stata comunque un’emozione forte. I ragazzi? Li ho visti bene, meglio il secondo tempo che il primo. Cominciamo a reggere se non tutti i novanta minuti almeno 80. È ormai un mese che ci alleniamo, abbiamo una condizione discreta. Ci manca ancora un po’ ma siamo sulla buona strada. Lo sapevamo che le prime partite sarebbero state difficile. Abbiamo avuto poi la sfortuna di incontrare tre grandissime squadre che infatti sono in testa alla classifica. Oggi abbiamo disputato una buona gara, c’è da lavorare, ma il campo molto grande, c’ha fatto spendere tante energie. Il nostro campionato inizia da qui”.