Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il Fonte Nuova di Oddi fa bottino pieno contro il Ladispoli: 5-2 il finale

Gara condizionata da un arbitraggio insufficiente, con gli ospiti che chiudono il match in nove uomini



FONTE NUOVA - LADISPOLI 5-2

MARCATORI
Bacchi 17’ pt (L), Silvestrini rig. 29’ pt (F), Mereu 39’ pt e 9’ st (F), Bertino 20’ st  e 34’ st(F), Marvelli 25’ st (L) 

FONTE NUOVA Madawa 4.5, Marocchini 6.5, Lumicisi 6.5 (18’ st Pupavac 5.5), Cristofari 6.5 (21’ st Minelli 6), Aguglia 7, Razzini 7, Bertino 7.5, Severini 6.5, Silvestrini 7 (29’ st Sansotta 6), Mereu 8, Berardi 6.5 PANCHINA Ricciardi, Comito, Raffaelli, Toncelli, Bottoni ALLENATORE Oddi 

LADISPOLI Romano 4, Soldano 5.5, Vincenzi 4.5, Tollardo 5 (6’ st Roscioli 5.5), Castelletti 5.5, Pace 5, Marvelli 5.5, Bacchi 6, Federici 4.5 (11’ st De Vecchis 5.5), Iannotti 5.5, Gravina 5.5 PANCHINA Marini, Martini, Pagliuca, Bernardini, Ianni ALLENATORE Solimina 

ARBITRO Marchioni di Rieti, 4.5 

ASSISTENTI Garcea di Roma 1 e La Gorga di Aprilia 

NOTE Espulsi al 28’ pt Pace (L) per fallo da ultimo uomo, al 3’ st Vincenzi (L) per proteste Allontanato all’11’ Oddi (F) Ammoniti Lumicisi, Aguglia, Iannotti, Marvelli, Cristofari, Silvestrini Rec. 2’ pt, 3’ st  

Uno scatto dal matchIl Fonte Nuova supera per 5-2 il Ladispoli in una gara condizionata, però, da un arbitraggio del tutto insufficiente: il signor Marchioni di Rieti sin dal primo tempo ha spezzettato notevolmente la gara sbagliando diverse decisioni e, in occasione del rigore del pari, ha deciso di espellere Pace per un fallo di mano quando sarebbe bastato estrarre il giallo. Brava la squadra di Oddi ad approfittarne, mentre il Ladispoli, pur non mollando anche quando si è trovata in nove per l’espulsione per proteste a Vincenzi, ha potuto far poco, pagando anche un paio di errori del proprio portiere.  

Primo tempo. Si rende subito pericoloso il Fonte Nuova con Mereu che dalla sinistra cerca Bertino, che non arriva di poco alla deviazione. Risposta immediata del Ladispoli che, su un colpo di testa arretrato di un difensore di casa, tira di prima intenzione, ma Aguglia respinge. Al 17’ il vantaggio ospite. Viene concesso un calcio di punizione dal limite per un fallo di Lumicisi su Marvelli: si incarica della battuta Bacchi che disegna una traiettoria perfetta e imparabile per Madawa. Sette minuti dopo il Fonte Nuova protesta per un presunto tocco di mano in area di un difensore rossoblu su un calcio d’angolo battuto da Silvestrini, ma il direttore di gara lascia correre. L’episodio che cambia la partita al 28’, quando Soldano buca l’intervento, la sfera arriva a Bertino che serve in area Silvestrini che conclude, ma Pace devia con il braccio: il direttore di gara concede il rigore ed espelle il centrale di difesa del Ladispoli, quando forse sarebbe bastato il cartellino giallo. Dal dischetto lo stesso Silvestrini mette dentro concludendo alla sinistra di Romano. Solimina allora sistema la difesa spostando Vincenzi al centro e mettendo Bacchi terzino sinistro. In superiorità numerica, al 39’ il Fonte Nuova passa in vantaggio: Romano smanaccia anticipando Bertino, Berardi tocca il pallone e Mereu si inventa un pallonetto splendido che si insacca alle spalle dell’estremo difensore rossoblu, che si trova ancora fuori dai pali. La formazione di Solimina non molla e ha una grande occasione per pareggiare quando un difensore di casa regala palla a Marvelli sulla destra nel tentativo di liberare, poi Madawa è bravo a in uscita a respingere la conclusione del numero sette rossoblu. Si va al riposo sul risultato di 2-1.

Secondo tempo. Nella ripresa, al 3’, si mette ancora più il in salita la strada per il Ladispoli, che resta addirittura in nove per l’espulsione di Vincenzi, che protestava per aver subito fallo nella propria metà campo. In nove contro undici, al 9’ arriva il tris del Fonte Nuova. Cross di Marocchini dalla destra che attraversa tutta l’area, Cristofari recupera palla sull’altra fascia e mette al limite dell’area per Mereu che conclude da fuori beffando Romano, assolutamente colpevole in questa circostanza. Il Ladispoli prova a reagire e sfiora il 3-2 con una punizione di Bacchi che non trova di un soffio lo specchio. I padroni di casa calano il poker al 20’: pallone che arriva dalla retroguardia per il taglio di Bertino, che elude Romano (uscito male) e da posizione defilata insacca. Il Ladispoli riesce ad accorciare le distanze al 25’ con un tiro senza pretese di Marvelli su cui Madawa compie un’autentica papera. Sono i padroni di casa, però, ad avere in pugno il match e un minuto dopo sfiorano la quinta rete quando, su una azione insistita di Marocchini, Berardi prova il tiro di prima intenzione che finisce alto, poi è Bertino a sfiorare la doppietta. Il Ladispoli non sta a guardare, e va vicino a segnare la terza rete al 28’ con un diagonale di Gravina di poco a lato. Il Fonte Nuova trova il definitivo 5-2 al 34’ quando Bertino triangola con Berardi e supera con un pallonetto preciso Romano. Cinque minuti dopo Madawa rischia di farla di nuovo grossa quando sul retropassaggio di Razzini, controlla male facendosi soffiare la sfera da Iannotti che colpisce il palo. L’ultima chance al 42’ quando lo stesso Iannotti conclude su punizione, ma stavolta Madawa è attento e in tuffo devia la conclusione in angolo.