Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Il Formia centra il quarto successo di fila, Pontinia ko

Accrachi e Keita fanno esultare la formazione di Rosolino, che viaggia a vele spiegate



21a Giornata - 01 feb 2015
2 - 0

MARCATORI 11’  pt Accrachi, 31’ st Keita

FORMIA Zeoli, Bacioterracino, Keita, Volpe, Schettino, Caraviello, Scipione A., Gagliardi (29’ st Scipione C.), Accrachi (41’ st La Vecchia), Grieco (14’ st Di Florio), Zaccaro PANCHINA Scariati, Scipione C., De Meo, Petrucci, Cardia ALLENATORE Rosolino

PONTINIA  Rocci, Crocetti, Battistuzzi, Pasciuti, Fiorini, Prezioso, Petitti, Conforto (26’ st Guzzon), Sorrentino, Severin (16’ st Ceccarelli M.), Incollingo PANCHINA  Montin, Pellerani, Ceccarelli A., Di Girolamo ALLENATORE Crociara-Palmieri

ARBITRO Pontone di Cassino 

NOTE Espulso al 38’ st Pasciuti (P) per gioco falloso Ammoniti Di Florio (F), Crocetti, Prezioso, Petitti, Incollingo (P)


Image titleQuarto successo consecutivo del Formia, che batte all’ inglese il Pontinia e si conferma al secondo posto della classifica. Una rete per tempo, firmate dagli stranieri Accrachi (nella foto di Simone Troisi) e Keita, permettono ai biancazzurri di superare un avversario raramente pericoloso e di proseguire un 2015 sin qui esaltante.Il Formia parte forte. Dopo quattro minuti, è Grieco a mancare il controllo della palla, da ottima posizione, su cross basso di Accrachi, ma il vantaggio giunge poco dopo, grazie allo stesso centravanti, che batte Rocci con un tiro secco a mezz’ altezza, a chiusura di una veloce triangolazione con Scipione e Zaccaro. Nelle fasi successive, il ritmo tende ad abbassarsi, con un paio di contropiedi dei formiani che non sortiscono effetto, mentre poco oltre la mezz’ ora è il Pontinia a rendersi pericoloso: giocata veloce di Pasciuti con un cross basso, la palla attraversa tutta l’ area piccola, sullo sviluppo dell’ azione il diagonale ravvicinato di Petitti trova Zeoli pronto alla risposta. Successivamente, Zaccaro ci trova di testa (girata su punizione di Grieco) ma Rocci non si fa sorprendere. Nella ripresa, il Formia continua a menare la danza, e si fa vedere in rapida successione con Zaccaro (conclusione respinta da Rocci) e subito dopo con Accrachi (colpo di testa alto di poco). La gara non sembra creare particolari problemi ai tirrenici, ed alla mezz’ ora ecco il goal che chiude i giochi: Volpe per Accrachi, tacco per Di Florio la cui conclusione viene respinta dal portiere, arriva Keita che sottomisura mette in rete. E la partita può dirsi chiusa.