Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Il Formia non si ferma più! Sesta vittoria di fila

Accrachi, con un gol nel cuore della ripresa, manda al tappeto l'Hermada



23a Giornata
1 - 0

MARCATORI 20’ st Accrachi

FORMIA Zeoli, Bacioterracino, D’ Amora, Volpe, Del Nunzio, Keita, Scipione A., Schettino (12’ st Gagliardi), Accrachi, Rima (34’ st Caraviello), Zaccaro (40’ st Di Florio) PANCHINA Tomao, La Vecchia, Scipione C., Grieco ALLENATORE Rosolino

HERMADA Salemme, Carocci (32’st D’ Onofrio M.), Fedeli, Papa, D’ Onofrio F., Di Girolamo, Onorato, Mucciarelli (32’ st Tosti), De Simone, Langiotti, Passeri (15’ st Tigli) PANCHINA Monti, Macovei, Di Sozzio ALLENATORE Coco

ARBITRO Rainone di Nola ASSISTENTI De Lorenzo-Madeddu 

NOTE ospite d’ onore dell’ incontro Giacomo Galli, attaccante del Formia ad inizio anni ’90, che durante l’ intervallo è stato omaggiato con una targa-ricordo. Presente in tribuna anche il sindaco di Terracina Nicola Procaccini. Spettatori 300 circa; al 37’ st espulso l’ allenatore ospite Coco per proteste; ammoniti D’ Amora, Volpe (F), Salemme, Mucciarelli, Papa, Carocci (H); recupero 1’ pt, 3’ st  


Image titleIl Formia vince il confronto diretto con l’Hermada, incamera la sesta vittoria consecutiva e conferma il suo secondo posto in classifica. Una vittoria nuovamente firmata Accrachi, alla terza marcatura in altrettante gare, che consente agli stessi tirrenici di allontanare un pericoloso avversario come quello rossoblù. I formiani hanno controllato l’incontro sin dalle prime battute, con gli ospiti tesi prevalentemente a far leva sulla difesa puntando sulle ripartenze. La prima chance vera arriva poco prima della mezz’ ora, con un colpo di testa di Accrachi che termina di poco alto. All’ 33’, un pericoloso contropiede dei rossoblù viene interrotto da Volpe, mentre due minuti più tardi Rima ci prova dalla distanza con un tiro a pallonetto, ma Salemme non si fa sorprendere. Quattro minuti prima del riposo, è Rima che va a calciare una punizione dal limite, ma la sfera va di poco distante dall’ angolo alto alla destra del portiere ospite. Ma l’occasione più importante capita sui piedi di Accrachi: scattato sul filo dell’off side su lancio di Andrea Scipione, il centravanti si presenta davanti a Salemme, ma quest’ ultimo in uscita riesce a sventare la minaccia. Il secondo tempo si apre sulla stessa falsariga della prima frazione, ed all’ 8’, su calcio d’ angolo, la palla attraversa tutta l’area piccola degli ospiti senza che nessun giocatore di casa riuscisse ad intervenire; due minuti dopo, una velenosa punizione dal limite di Rima chiama Salemme ad un gran deviazione in tuffo. La rete del vantaggio locale arriva al 20’: è Accrachi, servito in profondità da Zaccaro, ad anticipare di testa l’uscita del portiere borghigiano, sullo sviluppo di una veloce azione di rimessa impostata dopo un’ uscita di Zeoli su Onorato. Ed in contropiede, al 26’, è Zaccaro che si allunga troppo il pallone permettendo a Salemme la respinta in uscita. L’ Hermada trova il pari al 36’, ma è l’assistente Madeddu a segnalare la posizione di fuorigioco di De Simone, autore del cross basso che ha portato il neo entrato Tosti a segnare da pochi passi la marcatura poi invalidata. Nonostante la pioggia battente, le due compagini si danno battaglia sino al termine, ma i locali riescono ad incasellare il successo che consente loro di mettere all’ incasso tre preziosi punti.