Notizie
Categorie: Altri sport

Il Frascati può sorridere per le prestazioni di Filippo Guerra, Camilla Mancini e Francesca Palumbo

Il presidente Molinari gioisce e rilancia: "La speranza è di continuare a crescere ancora, ma per farlo abbiamo bisogno di un ampliamento della sala: abbiamo già accennato un nostro progetto al neo sindaco di Frascati Alessandro Spalletta"



Filippo Guerra

Si è concluso con una doppia medaglia il campionato europeo Under 23 disputato a Tbilisi, in Georgia. Il Frascati Scherma ha conquistato i due allori grazie alle prove a squadre del fioretto maschile, che con Filippo Guerra nel quartetto ha conquistato il secondo posto, e di quello femminile, dove hanno tirato sia Camilla Mancini che Francesca Palumbo ottenendo la medaglia di bronzo. "Due titoli che si aggiungono a tutta una serie di belle soddisfazioni che ci siamo tolti in questa stagione – dice il presidente del club tuscolano, Paolo Molinari -. Questo è stato sicuramente l’anno delle categorie del Gran Premio Giovanissimi (l’Under 14, ndr) che ci hanno regalato grandi emozioni mettendo in mostra una crescita notevole. Tra l’altro abbiamo avuto un’impennata incredibile nei numeri dei tesserati, ma al tempo stesso notiamo una grande “fidelizzazione” degli stessi nei confronti della nostra società: segno che i genitori e i piccoli atleti sono contenti del lavoro che proponiamo loro e della qualità con cui lo svolgiamo. La speranza è di continuare a crescere ancora, ma per farlo abbiamo bisogno di un ampliamento della sala: abbiamo già accennato un nostro progetto al neo sindaco di Frascati Alessandro Spalletta, speriamo di poterlo portare a termine nel corso della prossima stagione". Molinari sottolinea inoltre la crescita di un’arma in particolare. 

Il presidente del Frascati Scherma Molinari"Si può dire che questo sia stato l’anno della sciabola che sia tra i piccoli come anche tra i grandi ha ottenuto risultati molto importanti. Basti pensare ai picchi raggiunti da Federico Riccardi tra i giovani e da Rossella Gregorio, che probabilmente è stata la nostra migliore atleta della categoria Assoluti in questa stagione. Tra i nomi emergenti, oltre a quelli “noti”, va segnalato anche il fiorettista Guillaume Bianchi che ha dimostrato di poter essere competitivo ad alti livelli Tra gli altri Assoluti, è stata una stagione un po’ in chiaroscuro per Carolina Erba. Non brillante nemmeno l’annata di Valerio Aspromonte, come anche quella di tutti gli atleti della Nazionale azzurra del fioretto maschile che speriamo si riscattino al Mondiale" Dal 15 al 23 luglio a Kazan, infatti, si disputerà la kermesse iridata e il Frascati Scherma avrà sicuramente alcuni suoi rappresentanti tra gli atleti e i tecnici della Nazionale.