Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il Fregene affonda il Nettuno e vola ai quarti

Le firme di Nanni e Agostino bastano alla formazione di Caputo per ottenere il passaggio del turno



FREGENE – NETTUNO 2-0
MARCATORI
17’st Nanni su rig., 26’st Agostino
FREGENE Esposto, Zanette, Zappellini, Empoli (42’st Giustini), Piccheri, Perelli, Giuffrida (1’st Nanni), Cardinali (1’st Lucarelli), Agostino, Molfesi, Celi PANCHINA Barrago, Sebastiani, Paparella, Flore ALLENATORE Caputo
NETTUNO Giudice, Aluigi, Tell, Salvini, Scardola, Mantineo, Porcari, Loria, Cassandra (28’ st Ranieri), Frasca, Conciatori (33’st Tiligana) PANCHINA Pesce, Mancini, Laghigna, Bonanni, Cianfanelli ALLENATORE Catanzani.
ARBITRO D’Ascanio di Roma 2
NOTE Espulsi Mantineo al 26’st per fallo da ultimo uomo e Barrago per proteste al 35’st. Angoli 5-5. Rec. 2’pt – 4’st  

Giuffrida, attaccante del FregeneUn Fregene determinato conquista l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia battendo per due a zero il Nettuno che aveva vinto all’andata per tre a due. Dopo un primo tempo dove la pressione della squadra di mr. Caputo non ha prodotto  grandi occasioni per i biancorossi se non un tiro da dentro l’area di Agostino ben parato del numero uno del Nettuno Giudice. Nella ripresa gli innesti di Nanni al posto di Giuffrida e  Sebastiani al posto di Cardinali hanno sicuramente aumentato il potenziale d’attacco del Fregene ed al 17’ Molfesi  a seguito di un’azione personale veniva atterrato in area di rigore. Nessun dubbio per  il Sig. D’Ascanio che concedeva la massima punizione trasformata con un tiro rasoterra  di Nanni sulla sinistra  del portiere del Nettuno che intuiva ma non arrivava a deviare il pallone. I biancorossi proseguivano a testa bassa e nuovamente un’azione dirompente di Molfesi veniva bloccata fallosamente da Mantineo, espulso, provocando un nuovo calcio di rigore trasformato questa volta da Agostino sulla destra di Giudice. Il Nettuno provava a portarsi in avanti per cercare il gol che gli avrebbe dato la qualificazione ma oltre a due punizioni terminate fuori dallo specchio della porta  di Esposto non vi sono altri episodi di rilievo. La gara si conclude con l’espulsione in panchina del n° 12 del Fregene Barrago per proteste.