Notizie

Il Frosinone centra il colpaccio in casa dell'Aprilia

Grande prova dei canarini, che confermano il loro ottimo rendimento lontano da casa: Savo e Pescosolido affossano un'Aprilia poco grintosa



9a Giornata - 29 nov 2014
0 - 2

MARCATORE Savo 17’pt (F), Pescosolido 39’st (F)
APRILIA Ungarelli 6,5, Bianco 5,5 (1’st De Maria 5,5), D’Aguanno 5,5, Rossi 5 (34’st Lo Fazio sv.), Ferri 5,5, Lauri 6, Chirita 5 (22’st Guadagnini sv.), Cavriani, 5 De Lullo 5 (13’st Vari 5,5), Mercuri 5,5, Cillo 5 PANCHINA Pompei, Capone, Treiani ALLENATORE Martinelli
FROSINONE Capogna 6, Antonellis L. 6, Antonellis D. 6, Giovannone 6, Miele 6, Fabriani 6, Frellini 5,5 (25’st Martinelli sv.), Pescosolido 6,5, Savo 6,5 (10’st De Carolis 6), Cherubini 5,5 (10’st Mansueti 6), Lisi 6 (20’st Magliulo sv, 24’st Massaccesi 6) PANCHINA Germano, Capraro, Di Salvo ALLENATORE Penna
ARBITRO Minniti di Latina, 5,5
NOTE Ammonito Rossi. Angoli 2-5. Rec. 1’pt – 4’st.

Il Frosinone si impone all’inglese sul campo dell’Aprilia e riconquista la seconda posizione in classifica a braccetto con la Lodigiani. Vittoria meritata dall’undici di Penna, che riscatta così la sconfitta con la Roma contro un’Aprilia sottotono e poco incisiva.

La partita inizia su ritmi di gioco blandi, la posta in palio è alta e le squadre cercano la giocata giusta: nel primo quarto d’ora nulla di rilevante, giusto un po’ più offensivo il Frosinone, che si guadagna un paio di tiri dalla bandierina, che però non portano a nulla, mentre l’Aprilia copre bene il campo. Al 15’ arriva il primo squillo degli ospiti, con un buon contropiede in velocità, al termine del quale Lisi conclude potente ma centrale, ed Ungarelli blocca con sicurezza. Al 17’ il Frosinone rompe l’equilibrio e si porta in vantaggio, sfruttando nuovamente una rapida ripartenza: la difesa dell’Aprilia si fa cogliere impreparata su un lancio dalle retrovie, ne approfitta Savo che s’invola, mettendo fuori causa Ungarelli in uscita per poi depositare comodamente la sfera in rete a porta sguarnita. Sulla scia dell’entusiasmo, i canarini ci provano poco dopo con Antonellis L., sulla cui conclusione Ungarelli si fa trovare pronto in tuffo. L’Aprilia risponde con la punizione dalla distanza di Lauri, ma il Fosinone spegne subito la reazione dei padroni di casa sfiorando il raddoppio, quando sulla punizione di Giovannone Antonellis D. spreca clamorosamente da due passi alzando troppo. Queste le emozioni di un primo tempo che finisce con i ragazzi di Penna meritatamente in vantaggio, a discapito di un’Aprilia poco brillante in fase di impostazione e di attacco.


Le squadre prima del fischio d'inizioLa ripresa comincia nel segno degli ospiti, che si portano alla conclusione con Pescosolido, a seguire al 10’ Antonellis D. impegna Ungarelli con un piattone in area di rigore. Nella fase centrale della frazione il ritmo di gioco cala sensibilmente, cosa che va bene al Frosinone, che rifiata e si organizza, l’Aprilia invece manca di aggressività e determinazione. Passato il 20’ capitan Lauri ci riprova con un paio di punizioni troppo distanti per impensierire Capogna, mentre alla mezz’ora il Frosinone sfiora  nuovamente il raddoppio con la traversa colpita da Mansueti. E’ solo il preludio al gol degli ospiti, che marcano la rete della sicurezza in pieno recupero, con Pescosolido bravo a risolvere nel migliore dei modi una mischia in area nata da un corner, portando il risultato sul definitivo 0-2.