Notizie

Il Futbolclub espugna anche Aprilia e si prende la finalissima

Dopo l'expolit dello Ielasi gli orange passano anche al Quinto Ricci. Impallomeni segna allo scadere la rete che vale l'accesso alla sfida per il titolo regionale, dove ad attenderli c'è la Roma



Impallomeni, autore del gol vittoria © photosportiva.itMARCATORI 39’st Impallomeni (F)

APRILIA Ceraldi 6, Frezza 6, Bencivenga 6, Lucidi 6, Mileto 6, Faenza 6, Perfetti 5.5 (27’st Silvestri sv), Baccari 5.5, Semprini 5.5 (23’st Di Felice sv), Pirazzi 6.5 (34’st Squerzanti sv), Fofi 5.5 PANCHINA Bello, Gianvanni, Coser, Giannetti. ALLENATORE De Min 

FUTBOLCLUB Nota 6, Scorta 6, Maestrelli 6 (33’st Premici sv), Liburdu 6.5, Cardelli 6.5, Siciliano 6.5, Fratini 6 (21’st Impallomeni 8), Bernardi 6.5 (21’st Craxi 6), Chiti 6.5 (34’st Signorino 7), Meledandri 6.5, Nolano 6. PANCHINA Diamanti, Ferrari, Sconciaforni. ALLENATORE Baronio 

ARBITRO Cavassini di Ciampino, voto 6 

NOTE Espulso al 42’st Lucidi (A) per proteste. Ammoniti Semprini, Perfetti, Frezza, Di Felice, Siciliano. Angoli 3 – 5. Rec. 2’pt – 3’st. 

Vola la banda Baronio. Grande prestazione del Futbolclub che espugna il Quinto Ricci di Aprilia grazie alla rete di Impallomeni a pochi minuti dal triplice fischio finale. Il sogno continua per i ragazzi di mister Baronio che ora dovranno giocarsi il titolo nella finale con la Roma. Grande amarezza invece tra le fila dell’Aprilia che arrivava al match al termine di una grande stagione e con la possibilità di giocare con due risultati su tre a proprio favore. Forse proprio questo è stato il fattore decisivo con l’Aprilia che ha pensato soprattutto a difendere il pari, permettendo al Futbol di crescere sempre più con il passare dei minuti e questa crescente pressione ha portato al gol di Impallomeni che ha mandato in estasi gli orange. La gara inizia con un ritmo molto basso, il gran caldo e i numerosi errori in fase di disimpegno fanno si che le emozioni tardino ad arrivare. Al 24’ la prima grande occasione è appannaggio dei padroni di casa. Perfetti calcio direttamente in porta un calcio di punizione, il pallone è indirizzato all’incrocio dei pali ma Nota è superlativo e con un grande intervento salva la propria porta deviando in corner. La compagine ospite risponde pochi minuti dopo con capitan Nolano, il numero 11 si inserisce tra le maglie della difesa ospite e da ottima posizione calcia di sinistro ma Ceraldi è attento e respinge. Nel finale di tempo succede poco o nulla e dopo due minuti di recupero si va negli spogliatoi sul giusto risultato di 0 – 0.


Nella ripresa la gara cambia sensibilmente. Il Futbol torna sul rettangolo verde con ben altro spirito, costringendo gli avversari a difendersi bassi. Al 5’ arriva la miglior palla gol del match. Chiti lavora un buon pallone sulla trequarti e serve con i tempi giusti Meledandri che a tu per tu con Ceraldi invece di calcia prova a servire un compagno al centro dell’area, permettendo il ritorno delle rondinelle che spazzano il pallone più lontano possibile. Passano pochi minuti e gli orange sfiorano nuovamente il gol. Sugli sviluppi di un calcio di punizione il pallone arriva sui piedi di Maestrelli che di sinistro calcia in porta, palla alta di poco. L’Aprilia prova a risponde poco dopo con Silvestri che, al termine di una caparbia azione personale, calcia di sinistro in porta ma Nota è attento e blocca senza problemi. La gara scivola verso i minuti finali e proprio quando i supplementari sembrano ormai inevitabili arriva il graffio decisivo del Futbol. Splendida azione in verticale dei ragazzi di Baronio con Signorino che pesca l’inserimento di Impallomeni, il numero 17 entra in area e beffa il portiere avversario con un tocco dolcissimo che manda il pallone in fondo al sacco. Nel recupero l’Aprilia non ha la forza di reagire, anche in virtù dell’espulsione rimediata da Lucidi, mentre il Futbol non ha problemi a controllare il gioco. Dopo tre minuti di recupero termina il match, tra le lacrime dei ragazzi di mister De Min e la gioia degli orange che ora si giocheranno il titolo nella finale con la Roma.