Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Il Futbolclub si prende la vetta tra le polemiche

Il gol di Chiti e il rigore di Sconciaforni regalano la vittoria all'undici di Baronio che passa così al comando della classifica . Non mancano però le polemiche in casa Lodigiani



10a Giornata - 23 nov 2014
0 - 2

MARCATORI  5'st Chiti, 23'st Sconciaforni rig.
LODIGIANI Reali, Manni, Giampietro, Buttarelli (32'st Metripaoli), Apostoli, Neri, Unguru, Faiella, Borrelli (8'st Giorgi), Demofonti (27'st Marsgrande), Michetti (11'st Barchiesi) PANCHINA Bianchi, Giorgi, Rosati, De Filippo ALLENATORE Grande
FUTBOLCLUB Nota, Ferrari, Meli (28'st Maestrelli), Liburdi (9'st Sconciaforni), Boido, Meledandri (20'st Signorino), Impallomeni, Bernardi, Chiti (30'st Craxi), Rossi, Fratini (16'st Mauri) PANCHINA Capasso, Custodio ALLENATORE Baronio
ARBITRO Ventrelli di Ciampino
NOTE Ammoniti Manni, Meledandri, Craxi Rec. 0'pt - 3'st

Roberto Baronio, il suo Futbolclub si prende la vetta della classificaIn casa Lodigiani, quella contro il Futbolclub, è una partita che farà discutere parecchio. Diverse, da parte dei biancorossi, le polemiche e i rimbrotti nei confronti della direzione del signor Ventrelli di Ciampino. Dire però che l'arbitraggio abbia falsato l'incontro pare eccessivo e ingeneroso nei confronti di un Futbolclub che continua a dimostrarsi squadra solida e decisamente difficile da affrontare. 

Subito polemica. Che questa sarebbe stata una giornata movimentata per il direttore di gara lo si capisce immediatamente. Dopo una manciata di minuti arriva infatti il primo episodio da moviola. Borrelli entra in area di rigore, un difensore orange entra in scivolata e, pur toccando il pallone, l'intervento piuttosto irruento pare giustificare le richieste del penalty da parte dei padroni di casa. Ventrelli però lascia correre tra le proteste generali dei ragazzi di Grande.

Gara bloccata. Da qui in avanti il match, fatta eccezione per alcuni rari casi, non subirà particolari scossoni. Il Futbolclub tiene bene l'urto della Lodigiani che, dopo un avvio arrembante, finisce con lo schiantarsi contro il muro orange. Stesso discorso nella ripresa, con l'aggiunta che, dopo il gol del vantaggio, gli ospiti rischieranno ancora meno provando così a colpire in contropiede una Lodigiani che si dimostra comunque incapace di pungere in maniera efficace.

Tommaso Chiti, autore del primo golKiller Instinct. Ciò che colpisce della formazione di Baronio è, oltre alla solidità che ha trasmesso alla squadra, l'efficacia con cui i suoi ragazzi riescono a colpire. La prova è arrivata puntuale sul campo quando, dopo appena cinque minuti dal rientro sul terreno di gioco, gli orange passano in vantaggio alla prima vera occasione. Sugli sviluppi di un calcio piazzato, sarà infatti Chiti a ribadire in rete una palla vagante in area biancorossa. 

La Lodigiani ci prova ma Sconciaforni chiude i giochi. Dopo lo svantaggio la Lodigiani alza il suo baricentro e si fa ora più sfrontata. Gli ospiti sembrano reggere anche se, in un paio d'occasioni, sudano freddo. La prima risposta della Lodigiani arriva così al decimo della ripresa con Demofonti che calcia sul secondo palo una punizione dall'out di sinistra pescando Unguru. L'incornata del numero sette di casa non centrerà però il bersaglio da pochi passi. Al ventunesimo sarà ancora l'esterno biancorosso a farsi vedere ma Nota saprà disinnescare alla perfezione il suo destro ad incrociare. Due minuti più tardi ecco però che arriva il secondo episodio che ha fatto discutere in casa biancorossa. Impallomeni serve dalla destra Mauri che va al tiro. La conclusione del diciassette orange viene però respinta con una mano da Manni con l'arbitro che assegnerà il penalty. Anche qui le proteste biancorosse saranno veementi ma stavolta la decisione del fischietto di Ciampino pare corretta. Dagli undici metri si presenterà perciò Sconciaforni che non sbaglia siglando così il 2-0 con cui di fatto si chiude il match.