Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il Gaeta batte per 6-1 il San Michele: esordio per il neo acquisto Raffaello Incitti

Vantaggio con Fanelli, poi doppietta di Mariniello e sigilli di Fanelli, Valentino e Veglia



Raffaello Incitti foto © Roberto De AngelisGAETA Fiorini (1’ st Venditti), Noce (1’ st Del Brocco), Orsinetti (26’ st Colozzi), Incitti (30’ st Cera), Lisi (23’ st De Meo), Di Emma (33’ st Galeno), Pellino, Leccese Sam. (26’ st Veglia), Mariniello (18’ st Amitrano), Fanelli (31’ st Corrado), Valentino (14’ st Sim. Leccese). All. Melchionna     


Il Gaeta affronta a Sperlonga il Borgo San Michele allenato dall’ex Pellucchini per un  secondo test precampionato. Tra i biancorossi fa il suo esordio il centrocampista Raffaello Incitti, un’aggiunta di qualità e quantità nonché tanta esperienza per far funzionare ancora meglio il nuovo motore gaetano. I padroni di casa già dall’avvio denotano grande impegno e voglia di far bene. All’8’ Valentino ben servito da Fanelli insacca e porta in vantaggio il Gaeta. Al 17’ lo stesso attaccante biancorosso subisce un fallo in area di rigore. Il direttore di gara, signor Lupoli di Latina assegna il penalty di cui poi si incarica Mariniello che non sbaglia. La gara è divertente, soprattutto per merito di un Gaeta che si fa apprezzare per delle belle geometrie, con giocate di prima davvero efficaci che sovente mettono in gran difficoltà l’avversario. La formazione di mister Melchionna, pur con i limiti derivanti dai carichi di lavoro e con un’amalgama ancora in fase embrionale, riesce ad imporre il proprio gioco, con un marcato possesso palla e ripetute azioni pericolose. Il Borgo San Michele cerca di arginare ma al 28’ ecco che l’arbitro assegna un nuovo calcio di rigore al Gaeta per un fallo di mano in area . Questa volta si incarica della battuta Fanelli ma il portiere ospite para. Al 35’ lo stesso Fanelli si fa perdonare mettendo la palla in rete dopo un’azione insistita di Pellino. Al 36’ va in gol il numero sette ospite che quasi per caso si ritrova il pallone tra i piedi in piena area e batte Fiorini. Rispetto alla prima amichevole il Gaeta evidenzia un gran carattere ed una certa determinazione. Bene il collegamento tra i reparti, molto positivo l’inserimento di Incitti davanti alla difesa. Il primo tempo termina con il Gaeta in vantaggio per 3-1. 

In avvio di ripresa al 2’ Valentino ha la possibilità di segnare ma il suo tiro da pochi passi viene respinto dal portiere. Al 5’ da registrare una splendida azione di Mariniello con tiro finale parato dall’estremo difensore ospite. Il Gaeta domina anche in questo primo scorcio del secondo tempo. Mariniello al 7’ firma la sua doppietta. L’attaccante servito in corridoio da Fanelli batte il portiere. I biancorossi sfiorano ancora la marcatura al 9’ dopo una bella azione tutta di prima con Mariniello che viene anticipato di un soffio dal portiere. Comincia poi la girandola dei cambi. Al 13’ azione pericolosa del Borgo san Michele, con un colpo di testa su cui interviene brillantemente Venditti. Risponde dopo nemmeno un minuto il Gaeta che con Valentino, su  azione personale segna il gol del 5-1. Molti gli under ora nelle fila del Gaeta, siamo molto vicini a quella che potrebbe essere la formazione Juniores Elite. Al 33’ Cera pesca molto bene in area Veglia che però al volo manda oltre la traversa. Al 39’ arriva il sesto gol del Gaeta con Veglia. Al primo minuto di recupero è poi Amitrano a sfiorare il gol. A testimonianza che anche i tanti giovani in campo nella ripresa hanno fatto vedere delle buone cose e dimostrano di assimilare bene le direttive del tecnico.   

"Il risultato non conta in queste partite- ha spiegato a fine gara Melchionna- E’ chiaro che una vittoria fa sempre piacere. Ma a me oggi interessava vedere i progressi dal punto di vista della tenuta in campo, del gioco, dell’amalgama e anche del carattere. Posso dire di avere avuto delle buone indicazioni in questo senso. La squadra mi è piaciuta e pur non essendo ancora al meglio fisicamente, ha corso tanto, i ragazzi si sono aiutati tra loro. Siamo così riusciti ad esprimere un bel gioco e la cosa ci fa ben sperare per il futuro”