Notizie
Categorie: Dilettanti

Il Guardia di Finanza presenta progetti e obiettivi della stagione 2015/'16

Ieri sera al Campo Roma mister Berruti e il presidente Provenza hanno lanciato la sfida per il prossimo campionato



Il Guardia di Finanza dà il via alla stagione 2015/16 fra progetti e ambizioni. Ieri sera al Campo Roma di via Farsalo, l'allenatore della prima squadra, il Maggiore Gian Luca Berruti e il presidente, Maresciallo Massimo Provenza, hanno presentato gli obiettivi per il prossimo campionato.Dopo un'annata piuttosto soddisfacente come quella appena trascorsa, chiusa per il GdF in una posizione di metà classifica, si fissano i traguardi da raggiungere nel campionato che sta per riaprirsi. Il 24 agosto, infatti,inizierà la preparazione per la prima squadra, supportata da una programmazione individuale che i giocatori dovranno seguire sin d'ora.  Un gruppo di giovani ben consolidato che ha avuto modo di compattarsi e cementarsi già loscorso anno, come ha precisato anche Luca Manganelli, giocatore di riferimento dei gialloverdi. Un gruppo interamente riconfermato per il nuovo campionato, a dimostrazione della validità del lavoro svolto da Berruti e dell'efficacia di un progetto che va oltre la semplice attività sportiva. Oltre le integrazioni di ragazzi arrivati da altre società, il Guardia di Finanza porta in prima squadra tre giovani dalla Juniores, tutti classe '98. Parliamo di Riccardo Perchinunno, mediano, Manolo Musci, attaccante, Damiano Federico, ala. I tre giovani Juniores promossi in prima squadra  @foto facebookTre ragazzi che faranno da spartiacque all'attuazione del programma che il club ha per il prossimo anno. Come ci conferma il Presidente Provenza, lavorare bene sulla Juniores vuol dire e vorrà dire, non soltanto mantenere la categoria regionale nella quale milita, ma soprattutto far crescere giovani da far salire gradualmente in prima squadra già nel corso della prossima annata. Il Guardia di Finanza punta in alto. Lo dicono gli organi societari e i giocatori. Una squadra con le carte in regola per giocare un buon campionato e ambire atraguardi importanti. I play off per il salto di categoria sono senza dubbio fra questi. Una realtà dilettantistica nata ormai 12 anni fa proprio dalla volontà del Maresciallo Provenza che, nel 2003 si presentò ai nastri dipartenza con soli 13 bambini per la Scuola Calcio che oggi, a distanza di piùdi un decennio, ne vanta circa 600. Numeri importanti che non hanno bisogno di essere commentati, ma che da soli dimostrano la serietà con cui il Guardia di Finanza abbraccia un progetto educativo e formativo per le giovani generazioni,che sia esso sportivo e non solo.