Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Il Guidonia ringrazia Luigi Trombetta

In un noto ristorante vicino alla località Monte Livata, una rappresentanza di dirigenti giallorossi ha ripercorso le tappe dello scorso campionato insieme al ds



Una rappresentanza dell'Acd Guidonia Montecelio si è recata a Subiaco lo scorso venerdì 3 luglio per incontrare il direttore sportivo della stagione 2014/2015 Luigi Trombetta, salutandolo nel migliore dei modi e ringraziandolo per l'ottimo lavoro svolto con precisione e professionalità.Al ds Trombetta è stata consegnata una targa con il seguente messaggio: “Al direttore sportivo Luigi Trombetta come ringraziamento dell'impegno e dell'ottimo lavoro svolto. I valori dello sport sempre al primo posto nell'Acd Guidonia Montecelio”. Firmato il presidente Giuseppe Bernardini.In un noto ristorante vicino alla località Monte Livata, la rappresentanza guidoniana composta dai dirigenti accompagnatori Francesco Guerriero e Nello Moccia, ha ripercorso le tappe dello scorso campionato.I dirigenti del Guidonia consegnano una targa a Luigi Trombetta

“A Guidonia mi sono trovato benissimo e ringrazio tutta la presidenza – le dichiarazioni di Trombetta -. Potevamo fare di più, purtroppo nel nostro cammino abbiamo incontrato numerosi ostacoli e alla fine non è stato facile salvarsi. Ho trovato una società seria, con una mentalità diversa a quelle di questa categoria. Come stile e professionalità il Guidonia è ancora la squadra che affascinava in Serie D. Tiferò sempre per questi colori”.A sorpresa si è aggiunto alla comitiva anche il sublacense Emiliano Sette che ha vestito la maglia del Guidonia nel campionato interregionale per una stagione e mezza.Il ds Trombetta è giunto a Guidonia la scorsa estate, ha avuto modo di effettuare un'ottima campagna acquisti. Alcuni infortuni importanti e qualche gara sfortunata hanno spinto l'allenatore Paolo Mariani a dimettersi, poi la squadra è rimasta coinvolta nelle trattative della società con un imprenditore per l'acquisizione del club, fallita questa ipotesi all'ultimo giorno di mercato a dicembre, Trombetta in extremis è riuscito a piazzare otto colpi che hanno permesso al Guidonia di poter affrontare in maniera competitiva il girone di ritorno. Sembrava tutto fatto per la salvezza ad inizio marzo, ma qualcosa si è rotto ed è arrivato un solo punto in sette partite. A quel punto l'ennesimo colpo di coda del direttore sportivo che proprio in occasione dell'ultima giornata ha mandato in panchina Claudio Della Libera, promuovendolo dalla Juniores. Un 6-0 al Fiano Romano ed il successo a tavolino nel play out contro il Fiumicino (gara sospesa al 32' del secondo tempo sull'1-1) hanno permesso al Guidonia di salvarsi e di lasciarsi alle spalle questa annata piena di difficoltà.Ancora grazie Trombetta e buona fortuna. Nel calcio, poi, come nella vita, le strade possono sempre ricongiungersi.