Notizie

Il Ladispoli batte per 3-0 il Villanova e si qualifica come prima del girone: ai quarti affronterà una tra Perconti ed Urbe

Doppietta per Calabresi (un rigore ed una punizione) e rete anche per Giannattasio



MARCATORI 40'pt rig.e 15'st Calabresi, 25'st Giannattasio


VILLANOVA Sicardi, Zampaglioni (Mariani), Vieriu, Ledoti, Alessandrini, Ragucci, Annarumi, Graziano, Menichelli (16'st Dini), Piacentini (30'st Iannilli), Mosca (26'st Damiani) PANCHINA D'Ippolito, Dolciotti ALLENATORE Ferranti 


LADISPOLI Caputo (1'st Romano), D'Ottavi, Mastrodonato (27'pt Di Russo), Pellicano (16'st Civero), Bianchi, Mei, Savarino (20'pt Giannattasio), Casoli (14'st Lionetti), Garbati (22'pt Lucci), Calabresi, Zucchi (7'st Foresi) ALLENATORE Bosco 


ARBITRO Leonardi di Ostia 


NOTE Ammmoniti Ledoti Angoli 3-5 Rec 1'pt – 2'st


Una fase del matchTutto abbastanza semplice per un Ladispoli sornione, che approfitta di un Villanova poco cattivo e con pochi stimoli vista la già certificata eliminazione. I tirrenici conducono la gara, ma paradossalmente trovano i gol che aprono e, di fatto, chiudono il match su calcio piazzato. Autore in entrambi i casi Niccolò Calabresi, talento col numero 10 sulle spalle del team di Bosco, alla sua terza realizzazione nel torneo. L'apertura di gara vede subito un buon ritmo con un paio di tentativi ladispolani ed uno tiburtino. Al 4' Pellicano apre per Zucchi sulla destra, il cui tiro finisce però solo sull'esterno della rete, mentre poco dopo Casoli (autore di una gran prestazione), dalla sinistra pesca in area sul lato opposto Garbati, il cui piattone è però troppo lento e viene bloccato da Sicardi. Cambio di fronte e gran botta dalla distanza di Graziano con palla che finisce di poco alta sopra la traversa. Ladispoli vicinissimo al vantaggio al 16' quando Calabresi pesca in verticale Zucchi, il cui colpo di testa centra la traversa. Il Villanova prova a rendersi pericoloso a cavallo del 25'con Mosca e Dolciotti, ma in entrambi i casi la furbizia nello sfruttare l'errore della difesa avversaria non è seguita da conclusioni insidiose per Caputo. Ben più pericoloso è al 27' Piacentini, che su assist di Annarumi, effettua un bel dribbling in area, ma poi con un doppio tentativo a rete, prima centra il portiere, poi rimedia solo un calcio d'angolo. Non succede null'altro fino al 40', quando Leonardi fischia un rigore al Ladispoli. Dal dischetto Calabresi spiazza Image titleSicardi e manda tutti negli spogliatoi sull'1-0. La ripresa si apre di fatto con il gioiello della gara, la punizione che vale il 2-0 rossoblu. Calabresi prende la mira da circa venti metri e con una parabola straordinaria supera la barriera e infila la porta con Sicardi immobile. Il raddoppio tirrenico addormenta la partita, perché il Villanova non ha una reazione degna di nota, fatto salvo il tentativo di Graziano che impegna Romano ad una bella parata sotto la traversa sugli sviluppi di una punizione dalla media distanza. Al 25' il Ladispoli cala il tris: Foresi dalla sinistra pesca sotto porta Giannattasio, che di testa manda in archivio la vittoria rossoblu. Il Ladispoli chiude il girone C in testa con 7 punti e ai quarti incrocerà una tra Vigor Perconti ed Urbetevere.