Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Il Ladispoli c'è! L'Urbetevere si sveglia tardi...

Con le reti di Pellicanò e Garbati, l'undici di Bosco porta a casa i tre punti. Inutile per i gialloblu il sigillo di Putrino



LADISPOLI – URBETEVERE 2-1
MARCATORI
Pellicanò 5’pt (L), Garbati 38’pt (L), Putrino 17’st (U)
LADISPOLI Romano 6 (1’st Troiani), D’Ottavi F. 6.5, Casoli 6.5 (13’st Mastrodonato 6), Calabresi 6.5, Mei 6.5, D’Ottavi M. 6 (28’st Proietti 6), Garbati 7 (5’st Fanni 6), Pellicanò 7 (25’st Mhai 6), Victor 6 (32’st Franzellitti sv), Savarino 6, Zucchi 6.5 (22’st Iachini 6) ALLENATORE Bosco
URBETEVERE Mercadante 6, Marchionne 6, Calisto 6 (11’st Chirilenco 6), Antonelli 5.5 (1’st Capparella 6), Gamba 4.5, Mengoni 5, Odorisio 5.5 (25’st Pozzi 6), Zappulla 5.5 (13’st Putrino 7), Saltalamacchia 6, Altamura 5.5, Troiani 5.5 (31’st Danesi sv) PANCHINA Caruso, Coccitto ALLENATORE Ripa
ARBITRO Arcidiacono di Roma 1
NOTE Espulso Gamba al 44’st per doppia ammonizione Ammoniti D’Ottavi F., Mastrodonato, Altamura, Iachini Angoli 2-6 Rec.0’pt – 5’st    

Il Ladispoli di mister Bosco riscatta la sconfitta della prima giornata contro la Roma e ottiene i primi tre punti del Torneo Superga. I rossoneri hanno superato l’Urbetevere per 2-1 al termine di una gara poco spettacolare e molto nervosa. I gialloblu di Ripa, dopo aver regalato un tempo agli avversari, hanno provato nella ripresa ad impensierire la retroguardia rossonera, ma il fortino di Mei e compagni ha retto bene fino al triplice fischio dell’arbitro.  

Un'immagine di giocoLa gara. Al Campo Roma il Ladispoli parte forte. Pressing asfissiante sul portatore, grande movimento e, complice un’Urbetevere apparsa un po’ troppo timida e imprecisa, il gol non tarda ad arrivare: Mercadante respinge con un miracolo una conclusione ravvicinata di Victor, ma non può nulla sul tap-in di Pellicanò. Con il passare dei minuti prova a crescere anche l’Urbetevere che, dopo un inizio confusionario, ritrova la giusta lucidità per creare un’ottima occasione da gol al 22’, quando Altamaura, dopo un bel cross di Calisto, non riesce a trovare la porta per la buonissima chiusura alla disperata di Casoli. E’ partita vera al Campo Roma: match maschio, tanti falli al limite ed è sempre il Ladispoli a farsi preferire. Nonostante un’Urbe più in “palla” rispetto ai primi minuti, i rossoneri sono più concreti e trovano il gol del raddoppio a pochi minuti dal riposo grazie alla zuccata di Garbati che non perdona Mercadante e sigla il 2-0. La seconda frazione inizia nel nome dell’Urbetevere. La strigliata di Ripa sembra fare effetto, il tecnico poi azzecca anche il cambio lanciando nella mischia Putrino e il 2-1 è servito proprio da il neo entrato che buca Troiani accorciando le distanze. E’ il gol che scuote il Ladispoli, l’undici di Bosco un paio di minuti dopo sfiora la rete con una splendida conclusione dalla destra di Zucchi con la sfera che lambisce il palo e termina sul fondo. Adesso però è più Urbe che Ladispoli, anche se ai gialloblu manca sempre l’ultimo passaggio. Nel finale tanti dubbi in area: Altamura per il taglio di Marchionne, che viene messo giù ma l’arbitro lascia continuare. Continua la sofferenza per il Ladispoli, negli ultimi scampoli di gioco prova a salvare i suoi Pozzi con un colpo di testa in area, Troiani c’è e blocca. E’ l’ultima occasione da gol, dopo i consueti minuti di recupero (e il rosso a Gamba) l’arbitro manda tutti sotto la doccia: 2-1.