Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Il Ladispoli vola al secondo posto. Cade il Civitavecchia

La formazione di Marinelli approfitta del successo del Tor di Quinto in casa della Romulea e con le reti di Chesne e Flores balza alle spalle della Tor Tre Teste



8a Giornata - 09 nov 2014
2 - 0

MARCATORI Chesne 10'st (L), Flores 24'st rig. (L) 

LADISPOLI Stricchiola 7, Indino 6, Di Paolo 7 (22'st Di Giorgio), Barbato 6 (1'st Chesne 9), Spagnoletti 6, Veneziale 6, Battaiotto 6 (32'st Bonfigli 6), Cesarini 6, Flores 7 (27'st Calabresi 6), Soccorsi 6 (17'st Palmigiani 6), Spina 6 PANCHINA Ceccucci, Surraco ALLENATORE Marinelli 

CIVITAVECCHIA Gigliotti 6, Mellini 6 (24'pt Locci 6), Iacomelli 6, Aquilani 6.5, Roviti 6 (32'st Croce 6), Gallitano 6.5 (32'st Marzi 6), Cibelli 6, Massaro 6.5, Bastianelli 6 (13'st Toure 6), Gabelli 6.5, De Rosas 6.5 PANCHINA Paniccia, Fatarella, Gaudenzi ALLENATORE Rocchetti 

ARBITRO Trionfera di Ostia Lido, 7 

NOTE Ammoniti Spagnoletti, Cibelli, Gigliotti. Angoli 3-5. Rec. 3'pt - 4'st.

Ladispoli, conquistato il secondo posto © photosportroma.itIl Ladispoli fa sua una gara difficile, superando nella ripresa per 2-0 un buon Civitavecchia. La squadra di Rocchetti ha spessore e gira bene ma deve arrendersi a uno strepitoso Chesne, autore di un bellissimo gol, e in grado di regalare ai suoi anche il rigore del raddoppio, firmato Flores.

Il primo brivido è per Stricchiola al 4': sugli sviluppi del primo tiro dalla bandierina (per gli ospiti), il portiere respinge, ma poi è fuori causa sul tap in di Gallitano; provvidenziale la spazzata sulla linea del rossoblu Veneziale. Bella la punizione di Soccorsi dalla trequarti defilata al 13': un pallone teso che inquadra lo specchio ma anche Gigliotti, che blocca sicuro. Il Civitavecchia è una squadra propositiva, fisica e ben messa in campo. Il team di Marinelli ha trovato pane per i suoi denti. La formazione di casa però mantiene per vari minuti a metà frazione la presenza sulla metà campo avversaria; ci si aspetta la giocata di Kayro Flores, molto attivo fra le linee difensive portuali. Grandissima azione offensiva nerazzurra al 32': De Rosas porta palla in profondità poi crossa sul lato opposto dove c'è Gabelli pronto alla deviazione a rete, ma il numero dieci è troppo sul fondo e la sfera termina fuori. Il primo tempo si chiude sulla conclusione dalla distanza di Soccorsi, servito da Di Paolo; buona l'idea ma tiro abbondantemente fuori misura.

Marinelli è stanco dello 0-0, sempre più instabile tuttavia, che sta maturando al Marescotti. Vuole i tre punti. A inizio ripresa quindi il tecnico si affida al 4-3-3, inserendo al posto di un buon Barbato l'attaccante Chesne. È la mossa vincente. Incredibile al 10': un vero capolavoro quello di Chesne. L'azione del Ladispoli in area avversaria genera una serie di rimpalli, il portiere ospite esce dai pali e lascia sguarnita la porta; Chesne vede arrivare la palla, alta sui venti metri, si coordina e inventa una rovesciata a mezz'aria da stropicciarsi gli occhi che spedisce la sfera nella rete e fissa il vantaggio locale. Davvero un gran gol quello del numero diciotto rossoblu. Ottima l'intesa tra Flores e Chesne al 16', quest'ultimo riceve a un passo da Gigliotti che però è più lesto e neutralizza il pericolo. Il Civitavecchia però non issa bandiera bianca. La squadra di Rocchetti si mantiene distesa in avanti e si affida ora alla velocità e la tecnica di Toure, che al 13' ha rilevato Bastianelli. Al 24' Gigliotti è in netto ritardo su Chesne: l'arbitro non ha dubbi e decreta il calcio di rigore in favore dei padroni di casa. Flores dal dischetto non sbaglia. Si dispera al 34' De Rosas che, proprio sulla linea di porta, manca la deviazione vincente su cross dalla destra. Tutto inutile. Il risultato è ormai acquisito. Dopo quattro minuti di recupero l'arbitro dice che può bastare.