Notizie

Il Latina scappa, ma la Lupa Roma rimonta e pareggia

Nerazzurri avanti per 2-0 con De Bellis e Calandrini, poi il team di Biagi fa 2-2 con Gennari e Garau



LATINA-LUPA ROMA 2-2 

MARCATORI 19' De Bellis (LA), 49’ Calandrini (LA), 62’ Gennari (LU), 68’ Garau (LU)

LATINA Salvini; Franchini, Calandrini, Menichelli, Ruggeri; Romani (58’ Cucciardi), De Angelis, Frattarelli (55’ D'Amato), Di Razza (48’ Salaorno); De Bellis (C) (61’ Gasbarroni); Paduano (39’ Papa) PANCHINA Nanioti, D’Alessandro ALLENATORE Ciriello 

LUPA ROMA Micalizzi (45’ Massetti); Gennari, Argiolas (37’ Murano), Vaudo, Ponchielli (C); Bernesio (45’ Giacinti), Maresi (36’ Baeli); Luisi (36’ Scirocchi), Mossini (36’ Aurelj), Garau; Castello (45’ Malatesti) ALLENATORE BiagiARBITRO Manganiello di Aprilia

NOTE Angoli 5-4 Rec 2’pt - 3’st 


Lupa RomaIl Latina sciupa la possibilità di agganciare (e superare, in virtù della miglior differenza reti) la Juventus in testa al girone A dopo una giornata. In vantaggio di due reti a dieci minuti dallo scadere, e in pieno controllo della sfida, i nerazzurri hanno fatto harakiri facendosi raggiungere da una caparbia Lupa Roma. Il risultato si sblocca al 19’ quando il capitano dei pontini, De Bellis, approfittava di una dormita collettiva per trafiggere da pochi passi Micalizzi. Al 14’ della ripresa il raddoppio ad opera di Calandrini, a segno perfino da metà campo con una perfetta parabola da palla inattiva. Dopo aver sciupato l’occasione per chiudere in anticipo il match, i ragazzi di Ciriello si facevano riacciuffare nel finale. A riaccendere le speranze capitoline era la sassata di Gennari, mentre al 33’ era Garau, dopo aver eluso col controllo l’uscita disperata di Salvini, a depositare in fondo al sacco la sfera del definitivo 2-2.