Notizie

Il legale della famiglia Ielasi scrive alla Tor Tre Teste: "Rattristati dallo spostamento"

Enrico Ielasi e Cristina Scortechini non hanno digerito la scelta della società di via Candiani di sostituire il tradizionale appuntamento di gennaio con il Memorial Haider. "Cambiate nome al centro Roberto Ielasi"



Riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera inviata dal legale di Enrico Ielasi e Cristina Scortechini, genitori del compianto Roberto Ielasi, inviata alla società Nuova Tor Tre Teste, dopo la scelta del club di posticipare l'appuntamento con il Trofeo Ielasi dalla tradizionale data dell'Epifania:

La locandina 2012 del Trofeo IelasiOggetto: Trofeo Ielasi 

               La presente in nome, per conto e nell’interesse dei Sig.ri Enrico Ielasi e Scortechini Cristina, genitori del defunto Roberto Ielasi, in merito al Trofeo Ielasi che si svolge fin dall’anno 2011 presso la vostra società: anno successivo a quello della tragica scomparsa di Roberto.

                I miei clienti, in memoria del loro figliolo, contestano l’arbitrario spostamento in ordine temporale del “Trofeo Ielasi” il cui svolgimento era fissato fin dall’anno 2011 nel mese di Gennaio: lo stesso mese in cui Roberto perse la vita.

                Non entrando nel merito circa l’arbitraria decisione, di posticipare ad un periodo successivo a quello che, sotto il mero aspetto morale ed etico della vicenda, era considerato quello più giusto ed idoneo per ricordare Roberto, i Sig.ri Enrico Ielasi, padre, e Scortechini Cristina, madre, chiedono NON procedersi più allo svolgimento della manifestazione di cui trattasi.

                I genitori di Roberto sono rimasti fortemente rattristati dell’iniziativa da Voi assunta, senza neanche il benché minimo spirito di contattare gli stessi per esporre la problematica, la motivazione e conseguente volontà di effettuare detto spostamento. Del resto lo svolgimento nel mese di Gennaio del “Trofeo Ielasi” era forse l’unica vera concreta possibilità di rendere viva la memoria di Roberto, essendo scomparso, si ribadisce, proprio in quel periodo, e l’aver autonomamente posticipato ad altra data e ad altro periodo rende vana, a parere dei genitori, ogni iniziativa.

Sulla scorta delle dedotte argomentazioni, si reitera la richiesta di NON effettuare detta manifestazione con il nome di Ielasi e nel contempo, proprio alla luce dell’atteggiamento da Voi assunto, si chiede espressamente che il nominativo del campo Roberto Ielasi assuma diverso nome.

Si resta in attesa di opportuno riscontro a tale richiesta ed in caso di manifestato silenzio darò corso ad ogni più opportuna iniziativa al fine di soddisfare la volontà dei Sig. ri. Ielasi.

Distinti Saluti,

Avv. Roberto Pappacena