Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Il Monterotondo frena il Ladispoli al Marescotti. Finisce 1-1

Manzari non basta ai rossoblu, che sprecano tanto e vengono raggiunti nella ripresa da Quintino. Per gli ospiti un punto che muove la classifica e fa morale



6a Giornata - 26 ott 2014
1 - 1

MARCATORI Manzari 17'pt (L), Quintino 4'st (M) 

LADISPOLI Troiani 7, De Carli 6, Virgili 6 (24'st Roscioli 6), De Martinis 6.5 (1'st Veneziale 6), Bulgarini 6, Patelli 6 (5'st Aliberti 6), Piromalli 6 (1'st Mastropietro 6), Enasoaei 7, Pellecchia 6.5, Manzari 7.5, Pranzetti 6 (8'st Martinelli 6), PANCHINA De Maio, Battaiotto ALLENATORE Marinelli 

MONTEROTONDO Gobbi 6.5, Pigliolini 6, Campelli 6.5 (23'st Di Livio 6), Montagno 6.5, Spiccia 6.5, Quintino 7, Delle Fave 6, Bontempi 6 (1'st Donati 6.5), Ferrara 6, Angelini 6, C. Territo 6 (32'st Natali sv) PANCHINA F. Territo, Molinari, Grillone, Cupelli, Peluso ALLENATORE Morrone 

ARBITRO Casillo di Civitavecchia, 6.5 

NOTE Angoli 6-1. Rec. 3'st.

Image titleLa squadra di Marinelli impatta sul pareggio casalingo. Il Ladispoli gioca un ottimo primo tempo, che frutta infatti il momentaneo vantaggio di Manzari. Brutta ripresa però dei padroni di casa, che perdono qualcosa coi cambi, che vanno a sostituire i giocatori oggi più in giornata. Gli ospiti sanno approfittarne e pervenire a un meritato pareggio con Quintino.

Il Ladispoli parte bene. Incredibile l'occasione sciupata da Piromalli davanti allo specchio al 5'; il giocatore manca l'impatto con una gran palla servita dalla destra da Enasoaei. All'8' Piromalli prova a farsi perdonare con una palombella dal limite che impegna Gobbi, bravo a distendersi e neutralizzare sotto l'incrocio. Il Ladispoli passa al 17', grazie a una vera prodezza di Manzari: il numero dieci raccoglie l'appoggio di Pranzetti sui venticinque metri e fa partire una conclusione morbida ma precisa che entra sotto il sette battendo l'incolpevole Gobbi. Davvero un gran gol quello del centrocampista tirrenico. Il Monterotondo è una buona squadra, ma il Ladispoli di Marinelli non è sazio. Al 26' la caparbietà di Enasoaei confeziona una gran palla per Pellecchia: il numero otto combatte sino alla linea del fondo con Quintino di cui ha la meglio, quindi mette in mezzo dove l'attaccante rossoblu conclude di prima ma senza inquadrare lo specchio. Negli ultimi minuti della frazione l'energia spesa dai ragazzi di Marinelli presenta il conto: qualche errore consente alla squadra ospite di uscire di più dalla propria metà campo, tuttavia senza esiti apprezzabili. Eppure il match è apertissimo e solo il secondo tempo potrà deciderlo.

Prima occasione vera della ripresa per il Ladispoli al 3': Pellecchia a tu per tu con Gobbi regala al portiere la palla del raddoppio. Ma il Monterotondo non molla. Al 4' Montagno manda di poco a lato una conclusione dal dischetto; c'è una deviazione ed è quindi angolo. Sul traversone dalla bandierina Quintino sorprende tutti e calcia trovando il pareggio. Ha cambiato molto nella squadra ospite l'ingresso di Donati, il giocatore riesce a dare profondità alla manovra, sfruttando anche un certo rilassamento in difesa dei padroni di casa e il mutato atteggiamento dei compagni, dopo la strigliata di mister Morrone durante la pausa. Marinelli corre ai ripari, operando alcune sostituzioni per ridare freschezza al gioco rossoblu. Ripresa molto più concitata rispetto alla prima frazione. Il Ladispoli torna a pressare negli ultimi quindici minuti ma gli ospiti difendono bene, inoltre nella squadra di casa qualcosa si è incrinato a causa dell'uscita di De Martinis ed Enasoaei. Il pareggio è il risultato più giusto ed è proprio quello che matura dopo il triplice fischio.