Notizie
Categorie: Altri sport

Il name sponsor del club gialloblu rinnova l'accordo per altre due stagioni

Fortunato Staropoli:"“Sono stato colpito dall'entusiasmo e dalla passione di questa società”



La Dream Team Roma rinnova il contratto di sponsorizzazione con Casalandia fino al 2016. L'accordo, firmato nelle scorse sFortunato Staropoliettimane, va ad inserirsi in un piano commerciale molto ben strutturato che porterà linfa vitale al club gialloblu e ne favorirà la costante crescita sia dirigenziale, sia agonistica. Fortunato Staropoli, titolare dell'azienda specializzata nella vendita di articoli per la casa commenta così: “Ho deciso di sostenere la Dream Team Roma principalmente perché apprezzo molto i valori della pallavolo – esordisce Staropoli - Questo sport mi piace perché è pulito ed è un punto di riferimento per tanti giovani che mettono avanti la lealtà alla sete di vittoria”. Un punto di vista, quello del titolare di Casalandia, che fin dall'avvio della partnership ha colpito la società gialloblu perché diverso da tante altre considerazioni più ciniche e disinteressate, che sono arrivate alla DTR negli anni, in risposta alle richieste di sponsorizzazione. “Non tutti gli investitori hanno la sensibilità di andare a fondo – prosegue - tanti si fermano alla facciata e puntano ad un rientro economico immediato. Io non ho deciso di sponsorizzare la Dream Team per quello che può rientrare a me, per quanto è ovvio che un ritorno di immagine e di clientela c'è, ma perché mi fa piacere aiutare delle persone che sono mosse dalla passione e che affrontano il proprio lavoro con allegria”. La scelta di sostenere le attività della Dream Team Roma è stata piuttosto ragionata, soprattutto in un momento economicamente complicato a livello trasversale: “In tanti mi hanno chiesto sponsorizzazioni in passato, ma mi sono sempre rifiutato perché lo consideravo un semplice sperpero di soldi. Nella Dream Team invece ho visto un sano entusiasmo e soprattutto la voglia di trasmettere ai giovani dei valori positivi, due cose che vale la pena sostenere”. Fortunato Staropoli affronta poi il tema dell'educazione dei giovani sportivi, soffermandosi sul concetto di sconfitta: “Vincere a tutti i costi non può essere l'obiettivo di un bambino di dieci anni. E' importante che impari a divertirsi, a competere con lealtà e magari un giorno anche a vincere, ma più di ogni altra cosa è fondamentale che sappia perdere. Il valore di una sconfitta sta nel gusto che si prova a riemergere ed è un insegnamento che non vedo in altri sport come il calcio, ad esempio. Accettare la sconfitta significa saper vincere nella vita. E poi – conclude ironicamente il 'signor Casalandia' – quelli che non perdono mai mi stanno antipatici...”.