Notizie

Il Pagellone: ecco i voti dei team classe 2000

Nella prima parte del nostro speciale abbiamo dato una valutazione alla fase d'andata delle squadre del Girone A



Siamo giunti alla fine di questa prima parte di stagione e come promesso, dopo aver fatto un bilancio generale di queste tredici giornate iniziali, abbiamo dato un voto e un commento a ciascuna squadra del campionato Allievi Fascia B Elite. Iniziamo con quelle del Girone A


Accademia Calcio Roma (foto d'archivio)

Accademia Calcio Roma 6.5: la squadra di Di Claudio si è presentata al campionato da neopromossa, mostrando tanto carattere e discrete qualità. Dopo un buon avvio si è lasciata un po’ andare, ma questa prima parte di stagione, che la vede stazionare a metà classifica, non è assolutamente da buttare.


Aurelio F.A. 7: 3 punti nelle prime cinque partite non è stato il miglior biglietto da visita per i ragazzi di Girini. Poi il trend si è invertito e nelle restanti otto gare i granata hanno ottenuto 6 vittorie e 2 sconfitte. Una netta ripresa che gli vale il sesto posto, a solo due lunghezze di distanza dal Ladispoli.


Civitavecchia 4.5: quella dei nerazzurri è stata una prima parte di stagione che ha bisogno di essere cancellata in fretta. Dopo le dimissioni di Rasi, Rocchetti non è riuscito a dare il cambio di passo alla sua squadra e ha chiuso il girone d’andata a quota 8 punti, al penultimo posto. Serve una svolta, altrimenti la salvezza sarà un obiettivo impossibile da raggiungere.


Fiano Romano 5: sogno o son desto? Si sarà chiesto questo mister Gratti dopo le prime quattro giornate, in cui la sua squadra aveva ottenuto ben 9 punti. Da quel momento in poi un blackout quasi totale, che ha visto i rossoblù arrivare al giro di boa conquistando solo 3 punti in nove match. La posizione di classifica ora è alquanto scomoda.


Ladispoli 7.5: è vero, gli ultimi tre pesanti ko hanno un po’ ridimensionato la forza della squadra di Marinelli, ma ciò non cancella affatto quello che i tirrenici hanno messo in mostra in questa prima parte di stagione. C’è ancora metà campionato da giocare, è tutto ancora apertissimo e il Ladispoli ha tutte le carte in regola per lottare fino in fondo.


Uno scatto di Ladispoli-Tor di Quinto (©Del Gobbo)

Ostiamare 8: la squadra di Cesaroni ha iniziato il campionato con il freno a mano tirato, ma da grande squadra è riuscita a reagire e a rimettersi in sesto. Una serie di vittorie, intervallate soltanto da un pareggio e una sconfitta, hanno permesso ai gabbiani di chiudere l’andata al terzo posto, a solo tre lunghezze di distanza dalla capolista.


Rieti 6: si merita una sufficienza piena la squadra di Pezzotti dopo queste prime tredici giornate di campionato. L’avvio non è stato dei migliori, ma un filotto di quattro successi ha permesso agli amarantocelesti di allontanarsi dalle zone calde della classifica. La salvezza sembra a portata di mano, ma non bisognerà abbassare la guardia.


San Paolo Ostiense 4.5: dopo nove turni la compagine di Morezzi era l’unica di tutto il campionato ancora ferma a zero punti. Poi la prima vittoria con il Vigili Urbani e per ultimo il pirotecnico 5-4 con il Civitavecchia. Solamente due successi e undici ko che sanno di condanna ad una quasi certa retrocessione. A meno di miracoli…


Savio 8.5: prima dell’inizio di stagione era considerata la squadra da battere, ma fino alla 9a giornata, culminata con il 3-0 subìto dall’Urbe, aveva un po’ deluso le aspettative. Il cambio di guida tecnica era considerato l’artefice di tutto ciò, ma Mosciatti si è rimboccato le maniche e dopo quell’unica sconfitta ha ottenuto quattro successi di fila e il titolo di campione d’inverno. Attenzione, il Savio è tornato.


Sporting Città di Fiumicino 5: è stata una prima parte di campionato anomala per il City, che è sembrato trovarsi a suo agio più quando giocava in trasferta che in casa. Degli unici tre successi fin qui ottenuti, solo quello pesantissimo con l’Urbetevere è arrivato tra le mura amiche. Per il resto 3 pareggi e 7 ko che stanno condannando i biancorossoblù al terzultimo posto.


Savio-Ostiamare (©Lori)

Tor di Quinto 8: la formazione di Pezzali è l’unica tra le prime cinque a non aver perso nessuno scontro diretto con le rivali di classifica. Una metà di stagione giocata a grandi livelli da parte dei rossoblù, che con un bottino di 8 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte, si trovano al terzo posto della graduatoria con solo 3 punti di ritardo dal Savio capolista.


Urbetevere 8: forse i ragazzi di Lillo si meriterebbero un mezzo voto in meno visti gli ultimi deludenti risultati con cui si sono fatti soffiare la vetta della classifica, ma quella dei gialloblù rimane comunque una buonissima prima parte di campionato. Dopo il tris al Savio, però, c’è stata questa piccola involuzione che Lillo & Co. saranno costretti a correggere subito.


Vigili Urbani 6.5: quattro sconfitte di fila, per i municipali, sono state il modo peggiore per iniziare la stagione. L’arrivo sulla panchina di Bellatreccia, però, ha scosso i ragazzi e dopo il prezioso pareggio con il Ladispoli, sono arrivate 5 vittorie (in mezzo un pari e due ko) che hanno sollevato il morale della squadra e fatto guadagnare posizioni in classifica.


Viterbese 5.5: dopo la vittoria all’esordio contro l’Ostiamare, il gruppo di mister Mele non è riuscito a trovare la giusta continuità di risultati e ha chiuso questo girone d’andata al di sotto delle iniziali aspettative. La posizione di classifica non sorride assolutamente ai gialloblù, costretti a fare qualcosa in più nella seconda parte di stagione.