Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il Pomezia sciupa tantissimo, ma dilaga nella ripresa: Boville steso 5-1

La formazione di Punzi sbaglia numerose occasioni da gol e si fa raggiungere da Basilico, prima di trovare l'allungo decisivo. Per i ciociari anche un rigore fallito



9a Giornata - 02 nov 2014
5 - 1

MARCATORI Cardella 15’pt (P), Basilico 10’st (B), Bianchini 16’st (P), Muratore rig. 19’st e 41’st (P), Ciccarelli 44’st (P)

POMEZIA Mastella 7.5, Lauri 6, Peri 6.5, Nardi 6, Morini 6.5, Sales 6.5 (32’st Papili sv), Cardella 7, Lo Pinto 6 (17’st Flore 6), Bianchini 6.5 (20’st Ciccarelli 6), Romondini 6.5, Muratore 7 PANCHINA Bergantino, Caratelli, Fedeli, Mari ALLENATORE Punzi

ATLETICO BOVILLE Cuomo 6.5, D’Avino 5.5 (35’st Lemma sv), Baldassarre 6, Crescenzi 6, Verrelli 5, Dragonetti 5.5 (1’st Drogheo 6), Fiore 5 (28’st Partigianoni sv), Di Girolamo 6.5, Masi 6.5, Basilico 6, Cancelli 5.5 PANCHINA De Luca, Fontana, Scaccia, Lasala, Galuppi ALLENATORE Genovesi

ARBITRO Campobasso di Formia, 6

ASSISTENTI Minà e Passone di Latina

NOTE Rigore fallito al 26’st da Basilico (B) Ammoniti Verrelli, Peri Angoli 3-8 Rec. 1‘pt – 0‘st

Francesco PunziIl Pomezia supera 5-1 il fanalino di coda Boville e centra il secondo successo in campionato. Un match che i padroni di casa hanno condotto in larga parte, fallendo però numerose occasioni da gol e permettendo ai ciocari, sempre in  partita e mai arrendevoli, di trovare dapprima la parità e poi, una volta sotto di due reti, di conquistare il rigore che avrebbe riaperto il match, ma che Basilico ha fallito.


Primo tempo. In avvio è il Boville che prova a farsi vedere in avanti, ma a parte un paio di corner, la porta pontina non corre pericoli. Superati i minuti iniziali, il Pomezia guadagna metri ed inizia a mettere in serie difficoltà la retroguardia ciociara. All’8’ Lauri scodella in area un fallo laterale, Bianchini la sfiora di testa e Muratore in tuffo manda di un soffio sul fondo. Passano 4’ e Muratore parte in velocità palla al piede, allarga per Cardella, che mette in area un preciso cross sul quale Bianchini impatta di testa da due passi, ma Cuomo compie un intervento strepitoso, respingendo di piede un gol che sembrava fatto. Il Pomezia prosegue nella sua spinta e al 15’ arriva il meritato vantaggio. Azione insistita sulla sinistra, e sull’ennesimo cross di Peri, Bianchini sfiora sul primo palo, la palla attraversa tutta la porta e sul secondo palo per Cardella è un gioco da ragazzi insaccare a porta vuota. La rete non scuote il Boville, che continua a soffrire. Il Pomezia affonda con facilità sulla sinistra e sull’ennesimo cross in area, Bianchini manda sul fondo di testa. Al 18’ ci prova Muratore dalla distanza, ma Cuomo salva in tuffo. Passato il momento difficile, il Boville torna a farsi vedere in avanti. Al 21’, su un corner di Masi, Di Girolamo anticipa tutti di testa ma manda di un soffio alto. Un minuto più tardi ci prova Cancelli, mentre è al 37’ che il Boville ha la grande chance del pareggio. Cross insidioso di Cancelli, Mastella si salva smanacciando, ma la sfera termina a Fiore che da due passi calcia incredibilmente sopra la traversa il più facile dei tap in. Prima dell’intervallo il Pomezia ha di nuovo una buona occasione, ma Bianchini controlla male un preciso assist di Muratore e si lascia anticipare da Cuomo, poco prima della conclusione da dentro l’area.


Secondo tempo. Nella ripresa il Pomezia riprende da dove aveva finito, ossia divorandosi i gol. Al 1’ una punizione crossata in area permette a Muratore di calciare a botta sicura, portiere ormai fuori causa, ma a salvare è D’Avino che si oppone con il corpo. Passano tre minuti ed è Muratore a sbagliare incredibilmente la conclusione vincente da due metri, sparando sopra la traversa. Il Pomezia non chiude la gara e al 10’ arriva l’improvviso pareggio del Boville. Nardi perde palla al limite dell’area e commette fallo su Masi. Punizione centrale a ridosso della linea dei sedici metri. Sul punto di battuta si porta Basilico che trova la deviazione decisiva nella barriera, che spiazza Mastella. Il gol ristabilisce la parità, ma il Pomezia torna subito in avanti e in dieci minuti chiude il match. Al 16’ Romondini scodella in area una punizione su cui Bianchini trova il tocco di testa riportando in avanti i padroni di casa. Passano due minuti, lancio lungo per Muratore, ma Cuomo è bravo ad uscire di piede dall’area in anticipo sull’ex Cynthia. Il portiere ciociaro, invece di tornare in porta, prosegue la sua corsa e si lascia soffiare la palla. Ne approfitta Peri che prova la conclusione, che Di Girolamo salva sulla linea. Sulla respinta del difensore ciociaro si avventa Muratore, che viene atterrato alle spalle da Verrelli. Per l’arbitro è rigore ed è lo stesso Muratore a realizzare il 3-1. Nonostante il doppio svantaggio il Boville non si arrende e al 25’ ha la grandissima chance per tornare in partita. Fiore si incunea in area pontina e viene atterrato da Peri, che rischia anche il cartellino rosso, ma l'aritro opta per l'ammonizione. Sul dischetto si porta Basilico, ma Mastella intercetta, sulla respinta si avventa Masi, ma Mastella si supera ancora una volta e sulla seconda respinta del portiere pontino la palla carambola sulla testa di Lauri, che colpisce la traversa, sfiorando l’autogol. Al 30’ è il neo entrato Ciccarelli ad andare vicino al poker, ma Cuomo si salva in tuffo. Solo a questo punto il Boville sembra tirare i remi in barca e al 37’ è Muratore a colpire il palo con una deviazione sotto porta. Al 40’ Ciccarelli sbaglia incredibilmente il quarto gol da due metri, merito di un Cuomo miracoloso di piede. Sugli sviluppi del corner, però, è Muratore a fissare il punteggio sul 4-1. Ad un minuto dalla fine Mastella è di nuovo protagonista con un intervento super sulla conclusione al volo di Partigianoni e sul capovolgimento di fronte Ciccarelli trova il varco centrale nella difesa ospite, supera Cuomo e insacca il definitivo 5-1.