Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Il Prato Rinaldo in cerca di riscatto. Pandalone sul neo tecnico: "Mi piace il suo modo di allenare"

Parlano il presidente e il nuovo allenatore della formazione gialloblu alla vigilia della sfida contro il Civitanova



Michele PandaloneDopo la sconfitta esterna con l'Ardenza Ciampino e l'esonero di mister Spanu, il Prato Rinaldo è ripartito da una certezza: Manuel Baldelli. È a lui, figura ormai storica per il sodalizio gialloblu, che la società ha deciso di affidare la panchina. Una scelta fortemente rivendicata dai quadri dirigenziali: “Manuel lo conosciamo da tempo, con lui c'è una grande amicizia – commenta il presidente Michele Pandalone -. Sul campo ci abbiamo già lavorato e lo reputo un tecnico molto valido, che può portare a termine perfettamente il compito che gli abbiamo assegnato: si farà valere”. Parole di stima di un presidente che è orgoglioso della scelta fatta, ma lodi anche in qualità di giocatore: “Mi piace davvero molto il suo modo di allenare, con idee chiare e ritmi alti. Tutti i compagni di squadra lo seguono e lo ascoltano: abbiamo svolto quattro giorni di lavoro intenso sul campo. Sappiamo che sabato abbiamo solo un risultato, non possiamo sbagliare. Dovremo essere aggressivi e prenderci i tre punti per cominciare a scalare la classifica”. 

Dello stesso avviso, ovviamente, anche il neo-tecnico: “Ci siamo allenati bene, con alta intensità e molta voglia. Quella di sabato sarà una gara particolare per tutti. Ci teniamo a fare bene dopo la sconfitta della prima giornata e non sarà semplice giocare a porte chiuse, ma dobbiamo fare di necessità, virtù. Scenderemo in campo come se fosse una finale, domani, come in tutte le altre partite. Dobbiamo ragionare partita dopo partita, poi, fra 6-7 giornate cominciare a guardare la classifica. Dobbiamo dare il massimo, giocando col coltello fra i denti”. 

Il Prato Rinaldo vuole ritrovare la sua dimensione: “Senza nulla togliere alla precedente gestione tecnica, ci serve un riscatto, perché le vittorie portano serenità e tranquillità – riprende Michele Pandalone -. Faccio un grandissimo in bocca al lupo a Manuel e spero e mi auguro che da qui a dieci anni possa essere sempre lui il nostro allenatore”. Quella del presidente è un'investitura importante, ma Baldelli è pronto per caricarsi sulle spalle una società che negli anni gli ha dato tanto: “Questo è un gruppo ottimo, che ha voglia di far bene. Ci tengo a fare un grande in bocca al lupo a mister Spanu per tutto e mi dispiace si possa essere creata questa situazione”. 

Domani, dunque, al PalaGems di via del Baiardo arriva il Civitanova: “Non li conosciamo bene, ma mi sono informato. Sono al primo anno nel nostro girone, ma noi dobbiamo preoccuparci poco degli altri e fare per forza punti” conclude Baldelli. E allora, forza Prato Rinaldo! Appuntamento alle ore 15 a via del Baiardo.