Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Il Prato Rinaldo risale: terzo successo consecutivo per i gialloblu

La squadra di Baldelli vince il derby con il Fondi e sale a quota tre in classifica. Sabato la trasferta in casa della capolists Olimpus



Image titleIl Prato Rinaldo c'è, vince e convince. Gli uomini di Baldelli battono 7-3 il Fondi e salgono a quota 3 punti in classifica. È il terzo successo consecutivo per la squadra capitolina e senza la penalizzazione adesso si parlerebbe di terzo posto in classifica. Ma non è tempo di rammaricarsi per quello che poteva essere e non sarà. Dopo la sconfitta all'esordio con l'Ardenza Ciampino, il Prato Rinaldo ha messo il turbo sotto la gestione Baldelli. Tre vittorie filate, penalizzazione annullata e nuovo campionato che è cominciato proprio questo sabato con questo bel successo. 

Il Fondi ha comunque dimostrato di essere una squadra di buon livello, ma la maggior esperienza di Pandalone e compagni ha fatto la differenza. Sotto 1-0 per il gol realizzato da Olleia e dopo aver sbattuto a ripetizione sull'ottimo Venditti (un paio di grandi parate per tempo), il Prato Rinaldo ha trovato il gol del pareggio con Mirko Medici – su assist di Angilletta – e ribaltato il parziale grazie al gol di Fabrizio Reali. Una volta sul 2-1, la gara è cambiata in maniera definitiva. I gialloblu sono andati all'intervallo avanti 4-1 (in gol ancora Medici e poi Pandalone) e nella ripresa, approcciata alla grande la partita, è arrivato l'allungo definitivo che ha chiuso i conti: subito Leonaldi e poi due volte Taloni per calare il settebello. Nel mentre i gol di Trenta e Lauretti hanno fissato il finale sul 7-3. 

Sabato prossimo il Prato Rinaldo è chiamato ad un test che ne valuterà obiettivi e potenzialità. C'è, infatti, il derby capitolino con l'Olimpus. Al PalaOlgiata andrà in scena il big match di giornata, con i padroni di casa che guidano il girone D di Serie B a punteggio pieno. Tutti i tifosi del Prato sono chiamati a raccolta perché, in un catino come quello di Roma Nord, ci sarà bisogno anche del sesto uomo in campo.