Notizie
Categorie: Altri sport

Il presidente Alberto Catanzani traccia un bilancio sulla stagione del San Nilo Grottaferrata Basket

Soddisfatto il numero uno della società tuscolana che getta anche le basi per la stagione che verrà



Il presidente Alberto CatanzaniSono gli ultimi giorni di allenamento per le varie selezioni giovanili del San Nilo Grottaferrata Basket e l’occasione è utile per tracciare un bilancio col presidente Alberto Catanzani. «Le cose sono andate decisamente bene per tutto il movimento, abbiamo avuto un notevole aumento di iscritti arrivando a circa 200 tesserati e anche a livello di risultati siamo più che soddisfatti. Per questo motivo la nostra intenzione è quella di conservare lo staff tecnico che ha lavorato così bene sul settore giovanile, guadagnando un forte consenso di credibilità, stima e affetto da parte di molti genitori di Grottaferrata e dintorni». Sotto il nome di San Nilo Grottaferrata Basket ha giocato la squadra di Promozione affidata a coach Vincenzo Bizzego. «Probabilmente riusciremo a fare di nuovo una squadra che militi in questa categoria – dice Catanzani -. Il gruppo di quest’anno è andato oltre le previsioni e siamo soddisfatti di quello che hanno fatto i ragazzi. Per ciò che concerne le formazioni giovanili va sottolineata la bella stagione dell’Under 13 di coach Stefano Busti e Matteo Catanzani che si è piazzata al primo posto del girone di competenza, ma molto bene hanno fatto anche i ragazzi del 1998 e ’99 affidati allo stesso Busti. Il nostro fiore all’occhiello, però, sono tutti i gruppi del minibasket: firmerei per avere anche nella prossima stagione lo stesso incremento, ormai possiamo dire che la nostra società è divenuta una realtà affermata sul territorio e vogliamo continuare a crescere se ci sarà la possibilità».Della famiglia cestistica del club criptense fa parte anche il Basket Grottaferrata che si è ottimamente comportato nel campionato di serie C2, migliorando il piazzamento della scorsa stagione e arrivando a sfiorare il salto di categoria ai play off. Nella prossima stagione la società allestirà un organico come al solito competitivo, inserendo in pianta stabile nel roster della prima squadra almeno due ragazzi del gruppo 1998 di questa annata perseguendo la filosofia di valorizzazione del vivaio che è sempre stata la linea guida della società tuscolana.