Notizie
Categorie: Dilettanti

Il Presidente Belloli soddisfatto della Rappresentativa Serie D nel test con il Latina

Finisce in parità l'amichevole tra il team di Augusto Gentilini e la squadra pontina. Il numero uno della LND: "Ho visto una bella squadra con un forte spirito di gruppo"



RAPPRESENTATIVA SERIE D-LATINA PRIMAVERA 1-1

MARCATORI 6’ pt Torri (L), 42’ pt Sparacello (R)

RAPPRESENTATIVA SERIE D Dini (‘96 Rimini), Clemente (’96 Almajuventus Fano), Esposito (’96 Bisceglie), Bensaja (’95 Civitanovese), Reggiani (’96 Fidenza), Bagantini Marotti (’95 Este), Farinazzo (’96 Legnago), Matera (’96 Fidelis Andria), Sparacello (’95 Tiger), Coraini (’95 Este), Martinozzi (’96 Virtus Flaminia). Lo Monaco (’96 Akragas), Murano (’96 Abano), Gordini  (’96 Lupa Castelli Romani), Franco (’96 Ars et Labor), Talin (’96 Legnago), Olivieri (’95 San Cesareo), Icardi (’96 Lupa Castelli Romani), Berardi (’97 Rimini),  Cericola (’96 San Cesareo), Greco (’95 Virtus Flaminia), Basanisi (’96 Ponte S.P. Isola), Pittarello (’96 Biancoscudati Padova), Valenti (’96 Chieri) ALLENATORE Gentilini

LATINA PRIMAVERA Mazzoleni, Capanna, Iannella, Criscuolo, Ferrari, Verdicchio, Torri, Barone, Di Nardo, Spurio, Sbordone, Neri, Caputo, Zimbardi, Befani, Baraldi, Ricci, Bottalico, De Carolis, Zeccolella, Baeli ALLENATORE Negro

ARBITRO Ruggiero di Roma 1


Il Presidente LND Felice BelloliLa Rappresentativa di Serie D di Augusto Gentilini ha affrontato il Latina Primavera guidato da Paolo Negro, indimenticato ex difensore della Lazio alla prima uscita come allenatore della squadra dell’Agro Pontino, per l’ultimo test utile in vista delle convocazioni per il raduno del 26 gennaio, ultimo prologo prima della Viareggio Cup . Sul campo del centro sportivo dell’Acquacetosa, i ragazzi di  partono con grande intensità nei primi minuti di gioco aggredendo subito alto i portatori di palla avversari. E’ però su una ripartenza improvvisa che a passare in vantaggio è il Latina. Al 6’ una bella combinazione sulla sinistra tra Spurio e Di Nardo porta quest’ultimo a mettere dentro un cross che il portiene Dini respinge corto offrendo a Torri il più facile dei tap-in. Una doccia fredda che la Rappresentativa dimostra di aver superato subito. Già all’11’ infatti, dopo un bel recupero sulla tre quarti avversaria, Coraini, servito da Farinazzo al centro dell’area, viene atterrato dal difensore avversario conquistando un penalty. Si incarica della battuta il numero 9 Sparacello che però si fa ipnotizzare da Mazzoleni che blocca in tuffo alla sua destra. La prima frazione di gioco si distingue per i continui ribaltamenti di fronte con numerose occasioni da gol, al 42’ ci pensa proprio Sparacello a pareggiare i conti mettendo in rete un cross dalla destra ad opera di Coraini. Nel secondo tempo inizia la girandola di sostituzioni per i due allenatori che cercano indicazioni importanti dal campo. Seppur non si siano registrate ulteriori marcature, la Rappresentativa continua a macinare gioco con una buona intensità anche grazie ai nuovi entrati prendendo le misure ad un avversario che si è dimostrato parecchio ostico. Tante occasioni che non si traducono in gol sono comunque un buon segnale per il mister Gentilini che a fine gara si è dimostrato abbastanza soddisfatto dei suoi: “Sono contento di quanto visto oggi dai ragazzi. E’ stata una partita intensa contro un avversario devo dire ben organizzato. Ho già un’idea di base di quelli che saranno i convocati per il preraduno ma credo che il test sia stato utile anche per vedere all’opera i nuovi e levarmi qualche dubbio. Andiamo a Viareggio con l’idea di giocarcela in un girone tutt’altro che semplice.” 

Dello stesso pensiero il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Felice Belloli: “Ho visto una bella squadra con un forte spirito di gruppo nonostante i pochi raduni. Sicuramente non andiamo a Viareggio per vincere ma ci teniamo lo stesso a fare una bella figura”. Presenti all’incontro anche il vice presidente dell’Area Centro Alberto Mambelli, il coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero ed il segretario Mauro de Angelis.