Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Il Racing Club è pronto per il derby col Selva dei Pini

Celentano "Affrontiamolo con serenità"



Image titleSono sempre primi in classifica gli Allievi regionali B del Racing club. I ragazzi di mister Giacomo Celentano, ormai, non sono più una sorpresa: nell’ultimo turno si sono sbarazzati del Tor de’ Cenci (in campo esterno) col punteggio di 4-1. La parte del leone l’ha fatta Finestauri, autore di una fantastica tripletta, mentre Moscovici ha arrotondato il risultato. "Siamo andati avanti sul 2-0 nel primo tempo – dice Celentano -, poi abbiamo colpito due pali e una traversa e sciupato numerose occasioni. Sull’unica disattenzione gli avversari hanno segnato il gol del 2-1 e all’intervallo mi sono un po’ arrabbiato coi ragazzi. Nella ripresa sono scesi in campo con una determinazione diversa e abbiamo arrotondato il risultato». Il San Donato primo inseguitore rimane ad un punto di distanza, ma all’orizzonte per il Racing c’è il sempre sentito derby col Selva dei Pini. «All’andata finì 1-0 – ricorda Celentano – e sicuramente sarà una partita in cui sia loro che noi teniamo a fare bene. E’ una settimana in cui bisogna tenere i toni bassi e i ragazzi sereni, non c’è bisogno di ulteriore “carica”. Il Selva dei Pini è una squadra che fa dell’agonismo uno dei suoi punti di forza, non sarà facile, ma se giochiamo come sappiamo siamo i favoriti per la vittoria». Il Racing club è ormai in corsa per un posto nel prossimo campionato Elite della categoria. «C’è un gruppo di squadre in corsa, noi siamo lì e certamente vogliamo provarci fino alla fine. Non ci nascondiamo perché se siamo lì dopo un intero girone d’andata vuol dire che abbiamo dei valori, ma non va mai dimenticato che 17 ragazzi della mia rosa non avevano mai fatto i regionali prima di questa stagione e che l’obiettivo era quello di arrivare tra le prime cinque. Per questo – conclude Celentano - voglio complimentarli col mio gruppo anche perché non è facile sopportarmi durante la settimana: li martello continuamente e loro hanno dimostrato di sopportare il sacrificio e capire l’importanza del lavoro durante l’allenamento».