Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Il Real Podgora in campo per il recupero contro la Vigor Cisterna

La formazione pontina attesa dalla gara casalinga contro il team Angeletti per cercare il sorpasso in classifica



Umberto D'UvaNemmeno il tempo di riprendere gli allenamenti che torna il campionato per il Real Podgora. Stavolta la squadra di Paccassoni è impegnata nel recupero della settima giornata, ospitando al Marconi (fischio d’inizio 20.30) la Vigor Cisterna. Tanti, tantissimi spunti interessanti per questa sfida, sia sotto il profilo tecnico con il +2 degli ospiti in classifica che ambientale con i tanti ex che si affronteranno in campo. Tra questi spicca Umberto D’Uva, laterale/ultimo arrivato quest’anno alla corte di Davide Paccassoni: “Da parte mia c’è molta emozione ad affrontare la Vigor con un’altra maglia – ha detto proprio il giocatore biancazzurro – ho trascorso anni bellissimi a Cisterna, ho dato molto a squadra e società e sono sempre stato trattato come un figlio. Anche se mi sentivo a casa ho preso la decisione di andare via credendo fortemente in un progetto ambizioso come quello del Podgora.  Ovviamente li conosco molto bene: dovremo essere molto attenti, hanno un grande gruppo con elementi molto validi. Giocano bene e stanno ottenendo degli ottimi risultati in questo avvio di stagione”. La sfida con la Vigor Cisterna è un importante bivio per questa prima parte di stagione del Podgora vista la possibilità di mettersi in scia all’Anziolavinio ed affrontare con maggior entusiasmo la sfida di sabato con la Gymnastic Studio Fondi. Vincere a Minturno intanto ha ridato serenità ad un ambiente che continua a vivere alti e bassi sotto il profilo dei risultati: “Sabato era importante approcciare bene la partita – continua D’Uva – non bisognava sottovalutare la sfida nonostante il Minturno Marina fosse il fanalino di coda del campionato. Siamo entrati in campo concentrati e carichi e la strada è stata in discesa. Fino ad ora ci è mancata un po’ di esperienza e precisione negli ultimi metri, non credo che Gaeta e Velletri siano state superiori anzi, sono convinto che sono alla nostra portata. Le partite con loro le abbiamo perse maggiormente per nostri demeriti. Il Velletri è una squadra molto giovane, ben messa in campo che gioca da molti anni insieme mentre il Gaeta ha elementi di esperienza molto bravi nelle individualità. Noi stiamo cercando la giusta quadratura, alcuni compagni dovevano integrarsi bene ed entrare negli schemi ma il gruppo è forte e daremo fastidio a tutti fino alla fine”. Nel momento attuale del Real Podgora l’ex giocatore della Vigor si ritaglia anche uno spazio per un suo personale bilancio: “Francamente non credo sia ancora positivo – conclude Umberto D’Uva – ho trovato poco spazio in questo periodo ma sto lavorando per poter far ricredere il mister. Mi impegnerò fino all’ultimo per fargli cambiare idea”. 


Convocati Ciarla, Sabatino, Capogrossi, Pinna, Montalto, Mameli, Ciuffa, Bacoli, D’Uva, Zacchino, Cristofoli, Rizzato, Piovesan