Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Il Real Podgora non molla mai: Ask Pomezia Laurentum rimontato nel finale

La tripletta di Rizzatto e la doppietta di Cristofoli permettono al team di pontino di recuperare tre reti di scarto ai rossoneri



REAL PODGORA – ASK POMEZIA LAURENTUM 5-5 (1-4 pt)


MARCATORI 4’ Cristofoli, 9’ Margani, 16’Cefaro, 21’Valenza, 25’Margani, 30’Cristofoli (TL), 7’st Margani, 20’ Rizzato, 30’st Rizzato, 32’st Rizzato

REAL PODGORA Sabatino, Mameli, Montalto, D’Uva, Capogrossi, Bacoli, Zacchino, Rizzato, Cristofoli, Barbierato, Del Duca, Ciarla ALLENATORE Paccassoni

ASK POMEZIA LAURENTUM Filippini, De Rossi, Campanile, Reale, Valenza, Pula, Petrucci, De Santis, Margani, Cefaro, Ceniccola, Mazzoni ALLENATORE Marcelletti

ARBITRO Vari di Frosinone

NOTE Ammoniti Pula, Margani, Mameli, Campanile, Barbierato, Capogrossi Espulso 20’st Margani (A)

Roberto Rizzato, autore di una triplettaAl Real Podgora le partite senza emozioni non piacciono proprio. Dopo la super rimonta di Anzio infatti la squadra di Davide Paccassoni compie un altro importante recupero fermandosi però sul 5-5 contro l’Ask Pomezia Laurentum. Un pari arrivato all’ultimo secondo dopo aver dovuto inseguire per tutta la partita sul parziale di 4-1 (diventato poi 5-2). Ancora una volta una prova di carattere ed ancora una volta una reazione nella ripresa che conferma la determinazione di questa squadra. L’avvio è tutto di marca borghigiana con Cristofoli e Bacoli pericolosi già dopo pochi istanti. Il tempo di prendere le misure ed al 4’ Cristofoli mette dentro la palla dell’1-0 dopo che Filippini aveva respinto una bella conclusione di Bacoli. È un ottimo momento per il Podgora, pericoloso un minuto più tardi con un bel diagonale di Bacoli terminato di poco a lato. Mentre i borghigiani collezionano altre palle gol il Pomezia comincia ad affacciarsi nella metà campo biancoblù ma Sabatino fa buona guardia tra i pali. Al 9’ però Margani risolve al meglio una mischia in area di rigore con un pregevole sinistro che va sotto al sette conquistando subito il gol del pari. Il Podgora reagisce subito con due occasioni d’oro per Cristofoli e Mameli ma per una questione di centimetri il pallone non entra in rete. Poco dopo il quarto d’ora ripartenza letale per il Pomezia che va in vantaggio con Cefaro bravo a battere Sabatino in uscita. Anche in questo caso il Podgora è sempre lì a cercare di riaddrizzare la partita con un bel sinistro di Cristofoli che si spegne nuovamente a lato. Mentre la squadra di Paccassoni cerca di aggiustare la mira l’Ask Pomezia prende incredibilmente il largo con due gol in quattro minuti. Il primo lo firma il capitano Valenza con un bel diagonale sugli sviluppi di un angolo mentre il secondo è opera ancora di Margani. Sotto di tre gol i borghigiani non demordono e sfiorano la rete con Rizzato accorciando poi le distanze con un tiro libero di Cristofoli (fallo su Montalto). Nella ripresa aumenta la pressione del Real Podgora mentre i rossoneri cercano di difendersi e ripartire velocemente. Dopo un’occasione per parte firmata Montalto e Ceniccola arriva la tripletta di Margani lesto nel rubare palla nella propria metà campo e bravo ad involarsi nell’avversaria battendo ancora Sabatino. Anche qui i padroni di casa non stanno a guardare cercando di riversare il proprio orgoglio nella metà campo avversaria. Sul 5-2 succede di tutto perché Capogrossi è pericoloso con un tiro da fuori e Filippini rischia l’incredibile autogol sugli sviluppi di un angolo. Rizzato intanto  comincia a sfruttare al meglio le discese di Bacoli sulla destra firmando il 5-3 (complice una deviazione) mentre più tardi Margani rimedia una doppia ammonizione ingenua dopo un fallo su Bacoli. A cinque minuti dalla fine è Barbierato che prova a scuotere i suoi prima con due conclusioni andate a lato e poi sfruttando al meglio una palla di Bacoli regalandola a Rizzato per il gol  che riapre la partita. Con pochi minuti da giocare la partita è completamente aperta e gli equilibri dei padroni di casa sono registrati. Sulla destra si sfonda sempre e così, sullo scadere, è ancora Bacoli a servire Rizzato che, da posizione angolata, beffa Filippini sul primo palo regalando un punto insperato al Real Podgora.