Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Il Real Podgora non sfata il suo tabù

Il team pontino cede 5-3 in casa dell'Atletico Alatri: non bastano Catanese, Vettori e D'Angelo



ATLETICO ALATRI – REAL PODGORA 5-3

MARCATORI Catanese, Vettore, D’Angelo

ATLETICO ALATRI Ribando, Campoli, Fabrizi, Del Vescovo, Valerti, Gatta, Pantano, Campus, Tarabonelli, Del Signore, R. Frioni, A. Frioni ALLENATORE Fiorletta

REAL PODGORA Compagni, Lo Pinto, Miraglia, Bragagnolo, Capogrossi, Altobello, D’Angelo, Vinci, Catanese, Cesari, Barbierato, Vettore ALLENATORE Paluzzi


Massimiliano PaluzziTrasferta ancora amara per il Real Podgora che si trova ancora a secco di successi fuori casa. Ad Alatri come a Minturno, una buona gara disputata, tante cose buone viste ma alla fine zero punti in tasca. Dopo il doppio vantaggio dei locali infatti la formazione borghigiana è stata brava a reagire con i gol di Catanese e Vettore ma, una volta arrivato il pari, i padroni di casa hanno perso nuovamente il largo con un altro doppio vantaggio. La squadra di Paluzzi ha saputo reagire ma al gol di D’Angelo è arrivato il colpo del ko dell’Alatri che ha poi chiuso la partita sul 5-3 finale. Il tecnico del Real Podgora però resta sereno, per nulla turbato da questo andamento fuori casa, complice anche un calendario in salita: “Manca solo un po’ di continuità di risultati – ha detto l’allenatore borghigiano – la squadra nel primo tempo è stata un po’ contratta e macchinosa ma nonostante tutto abbiamo creato le nostre palle gol. Non sono preoccupato per il numero di gol presi anche perché almeno in quattro occasioni ci sono stati degli errori individuali e non a difesa schierata. Restiamo una squadra in crescita, dobbiamo solo acquisire più cattiveria. Di giornata in giornata vedo grande crescita anche perché i ragazzi stanno lavorando molto bene, mi sento molto tranquillo”.