Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Il Real Podgora viene beffato nel finale dal Connect

La formazione pontina cede a due minuti dal triplice fischio: decide la sfida la rete di Sanna



CONNECT C5 – REAL PODGORA 5-4 (4-3 pt)

MARCATORI 9’ Foglietta (C), 10’ Cristofoli (R), 16’ Foglietta (C), 19’ Verdone (C), 20’ Piovesan (R), 24’ Carfagna (C), 27’ Paolucci (R), 1’st Ciuffa (R), 28’st Sanna (C)

CONNECT C5 Di Mario, Sanna, Carfagna, Verdone, Roma, Pietricola, Marconi, Cavallin, Foglietta, Parisella, Di Micco, Cacciotti

REAL PODGORA Ciarla, Sabatino, Capogrossi, Pinna, Ciuffa, Zacchino, D’Uva, Montalto, Paolucci, Piovesan, Cristofoli, Rizzato ALLENATORE Paccassoni

ARBITRO Ciulean di Roma 2


Valerio Montalto e Marco FogliettaDura tre gare l’imbattibilità del Real Podgora che cade sul campo della Connect Calcio a 5. Una gara tirata, una sfida combattuta colpo su colpo ma alla fine persa ingenuamente dalla squadra di Paccassoni nei minuti finali. Il 5-4 subito in terra lepina è duro da digerire visto il controllo degli ospiti per quasi tutta la partita. La fretta ed i grandi interventi di Di Mario hanno però frenato il cammino dei biancazzurri che venivano da due ottimi risultati contro Vigor Cisterna e Gymnastic Studio Fondi. La partenza è subito chiara, ad ogni spazio una conclusione che evidenzia da subito la forma smagliante dell’estremo di casa Gianfranco Di Mario. Il primo brivido però è per Sabatino perché dopo due minuti Cavallin colpisce la traversa e sulla ribattuta il portiere del Podgora è costretto ad un grande intervento sull’accorrente Verdone. Il Real reagisce con parecchie conclusioni dalla distanza di Cristofoli che trovano sempre molto preparato il numero uno lepino. Il vantaggio è dei padroni di casa che al 9’ passano con un diagonale dalla destra di Foglietta. Nemmeno il tempo di mettere il pallone a centrocampo ed è pronta la risposta degli ospiti con un bellissimo sinistro al volo di Cristofoli che sfrutta al meglio un bell’assist di Ciuffa firmando l’1-1. In poco meno di trenta secondi quindi il risultato resta invariato con il Real pericoloso successivamente con Ciuffa e ancora Cristofoli. La Connect però fa valere l’esperienza ed al quarto d’ora sfrutta al meglio una palla persa a centrocampo con Foglietta che va a battere nuovamente Sabatino in ripartenza. Al 19’ azione fotocopia con la rete del momentaneo 3-1 firmata Verdone. Il Podgora però non sbanda e continua il suo tiro al bersaglio dalla distanza. Al 20’ è un siluro devastante quello di Piovesan che sbatte sul palo e si infila in rete. I batti e ribatti da centrocampo rendono la partita frizzante tant’è che al 24’ la Connect va nuovamente in gol. Stavolta è molto bello lo schema su calcio di punizione che porta in rete l’accorrente Carfagna servito egregiamente da Cavallin. Anche questa volta però la squadra di Paccassoni ha la forza di reagire e lo fa con un’azione degna di nota sviluppata sulla corsia di sinistra e terminata in gol con una deviazione sotto misura di Paolucci. È un momento avvincente della partita con il primo tempo che si chiude con due ottimi interventi dei due estremi difensori: Sabatino su Foglietta e Di Mario su un colpo da biliardo di Cristofoli. Il pronti via della ripresa è subito devastante perché è Ciuffa a firmare il pari con un altro bolide dalla distanza. È un ottimo momento per il Podgora che però si ferma sempre sulla trequarti con conclusioni che per Di Mario sembrano uno scherzo. Quando i borghigiani affondano il numero uno della Connect è impegnato severamente ma si fa trovare lo stesso preparato come al 2’ su Montalto e tre minuti più tardi su Cristofoli. Il Podgora è padrone del gioco e costringe i padroni di casa a rifugiarsi nella propria area di rigore con il diagonale di Cristofoli al 12’ che termina di poco a lato. La Connect però ha pazienza come quando al 13’ sfiora il vantaggio con Carfagna che colpisce l’esterno del palo in contropiede. La partita torna sull’equilibrio con i locali in ripartenza e i borghigiani troppo frettolosi nelle loro conclusioni dalla distanza. Cristofoli sfiora nuovamente il gol ma al 28’ arriva la doccia gelata: Cavallin e Sanna infatti costruiscono un’azione da manuale sulla fascia con una palla d’oro dall’angolo che porta Sanna a firmare, al centro dell’area, il gol del 5-4. Un minuto più tardi ci vuole un super Sabatino per negare la gioia della doppietta ancora a Sanna con il Podgora ancora saldamente in partita. Gli ultimi due minuti di recupero sono tutti nell’area di casa ma Di Mario prosegue la sua grande prestazione negando il gol al solito Cristofoli. Alla fine i tre punti vanno alla Connect e nella mani del Real Podgora resta solo la delusione di aver perso altri punti per strada.