Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Il Rieti cede alla Luparense, che torna in testa in attesa di Lazio - Pescara di oggi

La formazione reatina cede di misura. Vittorie anche per Asti e Acqua&Sapone, impattano Città di Sestu e Napoli



Foto © Costantin PletosuLuparense e Acqua&Sapone Emmegross hanno scelto il modo migliore per avvicinarsi alla Supercoppa Italiana Agla di martedì prossimo a Bassano (diretta RaiSport 2): nelle gare della sesta giornata del campionato di Serie A di calcio a 5, vincono sia i campioni d’Italia (3-2 al Real Rieti, grazie al gol nel finale di Giasson), sia i detentori della Coppa Italia (4-2 al Kaos Futsal). Terzo successo di fila per l’Asti, che batte 2-0 il Fabrizio Corigliano, mentre il Napoli conquista il primo punto della sua stagione andando a pareggiare 3-3 sul campo del Città di Sestu.


Lupi al comando. Un gol dell’ex Giasson, a segno anche domenica scorsa contro una squadra del suo passato (il Pescara), regala alla Luparense la vetta della classifica almeno per 24 ore: i Lupi battono 3-2 il Real Rieti, a cui non basta una prova gagliarda per portare via punti dal PalaBruel, sul parquet nero della Divisione Calcio a cinque già montato per la Supercoppa Italiana Agla di martedì prossimo contro l’Acqua&Sapone Emmegross. Bravissimo Micoli in avvio a tenere la squadra di Patriarca sullo 0-0, ma l’ex portiere del Martina deve arrendersi alla puntata di Ruben che vale il vantaggio alla Luparense. Silveira evita il raddoppio salvando sulla linea su “cucchiaio” dello spagnolo ex Lazio poi, a inizio ripresa, pari del Real Rieti con Crema, che si inserisce bene sul pallone messo in mezzo da Chimanguinho. Zanchetta salva miracolosamente su Waltinho, poi Peric si perde Mauricio, che fa 2-1. A regalare il nuovo pareggio al Rieti è Caio, che ruba palla a Honorio e batte Miarelli. Silveira fa tremare il palo della porta veneta, Micoli dice di no a Mauricio, in campo nei secondi finali come portiere di movimento. E in cinque contro quattro, arriva il gol di Giasson, che di punta fa esultare compagni, tifosi, e Alex Merlim, tornato nelle ultime ore a Bassano e pronto a rientrare in campo.


Riecco l'Acqua&Sapone. Il ko di Corigliano è alle spalle, la Supercoppa nel mirino: vince anche l’Acqua&Sapone Emmegross, che ne fa quattro al Kaos Futsal (che oggi ha ritrovato Kakà) e si rilancia in zona Final Eight. Al PalaRoma, la sfida tra allenatori pugliesi la vince Massimiliano Bellarte, che batte Leopoldo Capurso. A rompere l’equilibrio dei primi minuti è Borruto, su assist di Coco Schmitt, con De Oliveira che raddoppia a una manciata di secondi dalla sirena con una puntata che non lascia scampo a Timm. Dopo il 3-0 di Cavinato, Capurso si gioca la carta Vampeta portiere di movimento, che dà gli effetti sperati: prima Pedotti deve solo spingere in rete un destro di Bertoni, poi è lo stesso ex Luparense a riaprire una partita che sembrava chiusa. A mettere la parola fine al match è ancora Cavinato, sigillo su un successo che è il miglior viatico per i nerazzurri, motivati a portare in Abruzzo anche la Supercoppa, dopo la Coppa Italia.


Asti in risalita. All’Asti basta il primo tempo per sbrigare la pratica Fabrizio Corigliano: i calabresi escono a testa altissima dal Pala San Quirico, ma senza punti. Ad aprire la gara, dopo soli 28 secondi, è un gol di Ramon: Martino salva i suoi, il Fabrizio in contropiede crea pericoli alla porta di Casalone, in campo al posto dell’infortunato Putano. A siglare il raddoppio è Torras con un delizioso pallonetto su Martino in uscita. Nella ripresa, Ceppi prova a giocarsela con Leandrinho portiere di movimento, ma tutto quello che il Fabrizio riesce a raccogliere è una traversa. Per i punti, c’è da aspettare la sfida con il Latina in programma tra una settimana.


Napoli, primo punto. Al quinto tentativo, il Napoli riesce a scrollarsi di dosso lo zero in classifica: 3-3, per la squadra di Oranges, sul campo del Città di Sestu, che invece sale a otto. Inizio scoppiettante: sblocca Rufine, Botta pareggia in ripartenza, Rocha regala il nuovo vantaggio ai sardi. Lo stesso Rocha, a inizio ripresa, sembra dare tranquillità ai rossoblù di Cocco ma, come accaduto una settimana contro la Lazio, alla distanza esce fuori il cuore del Napoli. Accorcia Adami, poi Oranges schiera il portiere di movimento e arriva il 3-3 finale di Bico.