Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il Rieti vince in Emilia Romagna grazie al gol decisivo di Cardillo e in finale affronterà il Castelfidardo

La gioia di Francesco Punzi: "Abbiamo fatto uno dei primi tempi più belli della stagione, non era facile in una trasferta del genere"



Gioia Rieti (foto © amarantoceleste.it)L’Albalonga non è riuscita nell’impresa di battere il Castelfidardo (leggi cronaca e pagelle sul nostro sito), ma a sorridere è il Rieti, che dopo l’1-1 casalingo è riuscito a battere in trasferta la Sammaurese per 1-0. Dopo una grande occasione per i padroni di casa sciupata da Angelini e un palo su punizione colpito da Pezzotti, in chiusura di prima frazione Cardillo trova la rete decisiva. Nella ripresa gli amarantocelesti restano addirittura in nove per il rosso diretto ad Ingiosi e il secondo giallo a Sabatino, ma riescono a portare ugualmente a casa il risultato e la finale degli spareggi nazionali proprio contro la giustiziera dell’Albalonga, il Castelfidardo. Una doppia sfida che vale l’agognata Serie D. Molto soddisfatto della prestazione il tecnico Francesco Punzi: “Abbiamo fatto uno dei primi tempi più belli della stagione, non era facile in una trasferta del genere. Purtroppo abbiamo sprecato tanto, ma alla fine la rete è arrivata. Nella ripresa abbiamo cercato di gestire, poi la doppia inferiorità numerica ha reso tutto più difficile, anche se l’occasione più ghiotta l’ha avuta Cardìa. Non abbiamo ancora fatto nulla, c’è un altro grande ostacolo come il Castelfidardo da superare. Dispiace abbia eliminato l’Albalonga, una laziale che ha disputato una grandissima stagione. I marchigiani hanno numeri importantissimi, sono gli unici ad aver battuto una corazzata come la Sambenedettese e dovremo prepararci al meglio per guadagnarci l’Interregionale sul campo”.