Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Il Rocca Priora festeggia i suoi invincibili!

I ragazzi di Alessandro Moglioni hanno conquistato, con due turni d’anticipo, la matematica certezza del primo posto



La festa del Rocca PrioraIl Rocca Priora festeggia i suoi invincibili. I Giovanissimi provinciali B di mister Alessandro Moglioni hanno conquistato, con due turni d’anticipo, la matematica certezza del primo posto e dunque la categoria regionale per la prossima stagione. Un’annata fantastica che ha avuto il suo culmine sabato scorso, sul campo del Selva dei Pini secondo della classe. «Abbiamo vinto 5-2 e onestamente c’è stata poca partita – dice Moglioni -, dopo un minuto e mezzo eravamo in vantaggio con Gatta, poi loro sono rimasti in dieci per un’espulsione dovuta a una presunta bestemmia di un giocatore locale che non credo ci sia stata. A quel punto abbiamo allungato con Vitaletti e Bacchiocchi, poi nella ripresa Cusimano ha siglato la quarta rete e Paoloni su rigore l’ultima». I Giovanissimi hanno numeri incredibili: 24 vittorie in altrettante gare di campionato, 168 gol fatti e soli 18 subiti. «Avevo già vinto un altro campionato in questa categoria – rimarca Moglioni – con il gruppo dei 98, ma questo ha un sapore particolare proprio per i numeri. E la stagione non è ancora finita…». Il riferimento, chiaro, è alle ultime due partite di campionato per fare un en plein non proprio da tutti. «Non solo, da fine maggio saremo impegnati nelle finali di categoria: vogliamo provare a conquistare il titolo provinciale» rimarca Moglioni il quale poi ricorda che questo gruppo, per metà, potrebbe ancora fare la categoria regionale nella prossima stagione. «Ma per ogni considerazione su queste cose, aspettiamo la fine della stagione» conclude l’allenatore.La Promozione, intanto, ha centrato un successo pesantissimo battendo in casa i Vigili Urbani per 1-0 e lasciando loro il penultimo posto in classifica: decisivo un guizzo in pieno recupero di Cuscunà, ora per i ragazzi di Forlani e Catarinelli c’è un’altra “finale” sul campo del Casalotti.