Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Il Savio ci prova, ma il Pomezia resiste con l'uomo in meno

Ospiti in vantaggio dopo dieci minuti grazie ad Amoriello: nella ripresa, l'undici di Bolic reagisce e trova il pari con Liviello



10a Giornata
1 - 1

MARCATORI Amoriello 10'pt (P), Liviello 4'st (S)
SAVIO Pirinu 6, Liviello 7, Carbone 6, Fulchini 6, Tomei 6, Laurenzi 6, Vecchiotti 6.5, Almeida 6 (3'st Di Domenicantonio 7), Abruzzetti 6.5, Passeri 5.5, Grossi 6 PANCHINA Armenia, Tocci, Falconieri, Marini, Bicari, Valente ALLENATORE Bolic
POMEZIA Bergantino 6.5 (13'st Santilli 7), Vallesi 6, Croci 6, Sales 6, Amoriello 7, Ranucci 6, Violetto 5.5 (11'st Cossu 6), Mongale 6 (16'st Prasti 6), Ferrara 5.5 (21'st Martinelli 6), Barbarisi 6.5 (41'st Grieco), Pacchiarotti 6 PANCHINA Pratelli, Marcomei ALLENATORE Giurelli
ARBITRO Campobasso di Formia, 6
NOTE Espulsi Croci (P) al 15'st per doppia ammonizione Ammoniti Fulchini (S) Pacchiarotti (P) Cossu (P), Passeri (S) Angoli 9-4 Fuorigioco 6-0 Rec. 0'pt

Image titleIl Pomezia strappa un punto prezioso sul campo di un Savio che fatica ad entrare in partita nella prima frazione e viene sorpreso dal gol di Amoriello. Nella ripresa la squadra di Bolic si scuote e trova il pari dopo pochi minuti con Liviello ma, nonostante la superiorità numerica dal quarto d'ora, non riesce a capitalizzare al meglio le occasioni create. L'undici di Giurelli alla prima occasione sblocca il risultato: punizione a rientrare dalla sinistra di Barbarisi, perfetto il tempo dell'inserimento a centro area di Amoriello che di testa indirizza sul secondo palo trafiggendo Pirinu. Pronta replica dei padroni di casa su calcio piazzato, il destro a giro di Passeri si abbassa, Bergantino si distende e devia sul fondo. Dalla bandierina il traversone di Almeida, Carbone va a botta sicura ma spara di poco alto. Il Pomezia non si intimorisce e al quarto d'ora si rende pericoloso con l'iniziativa di Pacchiarotti, sinistro secco sul primo palo che Pirinu fa suo in due tempi, non senza affanni. Al 22' Savio vicinissimo al pareggio, Barbarisi sbaglia il disimpegno al limite, la sfera termina sui piedi di Passeri che libera il destro da due passi ma si lascia incredibilmente ipnotizzare da Bergantino. Bolic e i suoi cercano di alzar la pressione, i pometini tengono senza grossi patemi. Le punizioni così diventano un'arma preziosa: al 32' Almeida crossa basso, Passeri anticipa tutti all'altezza del primo palo ma il suo tap in non trova lo specchio. Pochi istanti dopo è Laurenzi a scendere sulla destra e a scoccare il tiro incrociato, Bergantino sventa la minaccia con i pugni. I biancoblu crescono con il passare dei minuti, al 37' c'è il destro di Abruzzetti da posizione defilata, la traiettoria sorvola di un niente l'incrocio dei pali. Pochi secondi prima del riposo altra chance per il pari dei locali, Vecchiotti guadagna il fondo e pesca a centro area Abruzzetti, splendida deviazione volante con il tacco della punta, Bergantino sembra scavalcato ma con un colpo di reni evita la rete.

Nella ripresa il Savio parte a testa bassa e sfiora il pari dopo una manciata di secondi, ma lo trova al 4' sugli sviluppi di un calcio d'angolo: l'incornata di Tomei incoccia la traversa, Carbone raccoglie la palla e la rimette in mezzo dove c'è Liviello pronto a ribadire in rete per l'1-1. Agguantato il pari la formazione di Bolic insiste alla ricerca dei tre punti tenendo in apprensione la retroguardia degli ospiti, che al quarto d'ora restano in dieci per il doppio giallo rimediato da Croci. Al 21' è Di Domenicantonio a provarci con un delicato lob dal limite sugli sviluppi di un corner, Santilli si salva con la punta delle dita. Il vantaggio dei padroni di casa sembra fatto al 23', break di Di Domenicantonio che sulla trequarti vede l'inserimento di Grossi, il numero undici controlla e incrocia con il destro, la sfera sbatte sul palo interno e termina tra le braccia di Santilli. Solo Savio, alla mezz'ora altra punizione calciata in mezzo da Di Domenicantonio, la palla termina sui piedi di Passeri che tenta di prima, provvidenziale l'uscita di Santilli a chiudergli lo specchio. Santilli miracoloso pochi minuti più tardi, quando il cross di Di Domenicantonio trova sul secondo palo l'incornata di Grossi, l'estremo difensore ospite si oppone in tuffo, sulla ribattuta ancora il numero undici di casa, Santilli si immola e gli nega il vantaggio. Il Pomezia prova ad alzare il baricentro ma sono ancora i ragazzi di Bolic a sfiorare il gol al 39', con il destro di Passeri che supera Il portiere ma non scende abbastanza e termina fuori dopo aver toccato la parte alta della traversa. Poi il triplice fischio, bicchiere mezzo pieno per il Pomezia, rammarico per il Savio, considerando le tante occasioni della ripresa.