Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Il Serpentara passa dopo i calci di rigore, battuta l'Albalonga

Gli ospiti, guidati da Fabrizio Centra, passano al turno successivo dopo aver superato i castellani al Pio XII. Ampio turnover per il team di Gagliarducci



ALBALONGA – SERPENTARA BELLEGRAOLEVANO  2-3 d.c.r.


ALBALONGA Leacche 6.5, Di Nezza 5.5, Cannoni 6, Rotunno 6, D’Orazi 6, Sandroni 6.5, Illiano 5.5, Grelloni 6, Castro 5.5, Marchetti sv, Cannillo 6.5 PANCHINA Galluccio, Plini, Longo, Zanette, Liardo, Nardi, Pacielli ALLENATORE Gagliarducci
SERPENTARA B.O. Gerosi 7.5, Brasiello 7 (28’st Matarazzo 6), De Santis 6, Rubino 6 (28’pt Spaziani 6), Capuano 6, Del Duca 6.5, Maione 6, Cervini 6, De Julis 6.5, Valentino 6, Lustrissimi 6.5 PANCHINA Saccucci, Scotto Di Clemente, Taglietti, Basilico, Galeazzi ALLENATORE Centra
ARBITRO Pragliola di Terni, 6.5
ASSISTENTI Cicchitti di Chieti, Recchiuti di Teramo
NOTE Ammoniti Sandroni, Cannillo Espulsi al 44’st Di Nezza (A) per doppia ammonizione Angoli 3-7 Rec. 2’pt – 3’st Sequenza rigori Rotunno (A) parato, Cervini (S) parato, Cannillo (A) parato, Valentino (S) goal, Cestrone (A) parato, Maione (S) goal, Castro (A) goal, De Julis (S) palo, Leacche (A) goal, Del Duca (S) goal


Fabrizio Centra, anche oggi sulla panchina del SerpentaraIl Serpentara BellegraOlevano batte l’Albalonga dopo la lotteria dei calci di rigore ed accede così al prossimo turno della Coppa Italia di serie D. La squadra ospite, guidata anche quest’oggi da Fabrizio Centra, si aggiudica quindi una sfida tutto sommato equilibrata, anche se a conti fatti è stato proprio il Serpentara tra le due ad avere costruito il maggior numero di occasioni da rete.
Ampio turnover effettuato da Gagliarducci che lascia fuori gente come Cruz, Mioni, Pintori e La Terra, solo panchina per Mario La Cava; Centra invece schiera praticamente la formazione tipo. Dopo pochi istanti dall’inizio subito tegola per i padroni di casa che sono costretti a sostituire Marchetti per infortunio al suo posto entra quindi La Cava. Il match si sviluppa sui binari dell’equilibrio, qualche fiammata da ambo le parti ma nulla di clamoroso. Leacche è chiamato in un paio di occasioni all’intervento, e sono sempre gli ospiti a costruire l’occasione più importante del primo tempo: cross teso di Brasiello dalla destra, sul secondo palo colpisce di testa Valentino che da ottima posizione non trova lo specchio della porta.
Nella ripresa il match non cambia, l’ago della bilancia non vuole spostarsi anche se si ha sempre l’impressione che siano gli ospiti ad essere un pizzico più incisivi. Al 26’ l’Albalonga sfiora il vantaggio: bel destro incrociato dal limite di Grelloni su cui Gerosi si allunga e ci mette una pezza, arriva quindi Cannoni che defilato calcia in porta ma ancora una volta il portiere ospite respinge. A pochi minuti dalla fine il Serpentara ha la chance per portarsi a casa la vittoria, ma la rovesciata di Maione su traversone di De Santis finisce di pochissimo a lato. Si va quindi ai calci di rigore, e qui parte il Gerosi-show che con ben tre parate consente alla propria squadra di passare il turno.