Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il Serpentara piega per l'Audace Sanvito Empolitana con Casciotti e Petrangeli

Dell'Armi su punizione accorcia le distanze per gli ospiti, ma i tre punti vanno alla squadra di Fabio Lucidi



MARCATORI Casciotti 5’ st (S), Petrangeli 11’ st (S), Dell’Armi 23’ st (A) 

SERPENTARA Petrucci 5, Brasiello 6, De Santis 6.5, Rubino 6.5, Casciotti 7, Rocchi 6.5, Maione 7.5, Di Fazio 6, Petrangeli 6.5, Barile 6.5 (17’ st Fazi 5.5), Dominici 6 PANCHINA Generoso, Taglietti, Scotto, Ferro, Carpentieri, Di Rosa ALLENATORE Lucidi 

AUDACE SANVITO EMPOLITANA Schiavella 6.5, Matarazzo 5.5, Alongi 5 (37’ st Mastrantonio sv), Belfiore 6, Secci 5.5, Chimeri, 5.5 (1’ st Lucatelli 6) Quaresima 6, Dell’Armi 6.5, Meacci 5.5, Buscia 6.5, La Terra 5.5 (21’ st Cascio 5.5) PANCHINA Saccucci, Pepi, Tremiterra, Ammassari ALLENATORE Russo 

ARBITRO Meloni di Olbia 5 

ASSISTENTI Risa di Roma 2 e Ferrari di Aprilia 

NOTE Ammoniti Dell’Armi, Buscia, Alongi, Lucatelli Angoli 5-2 Rec. 1’ pt, 4’ st 

Il Serpentara supera per 2-1 l’Audace Sanvito Empolitana e resta a punteggio pieno: vittoria meritata della formazione di Lucidi, in una gara combattuta dove però i padroni di casa hanno costruito le occasioni migliori. Grandissima prestazione sulla fascia destra di Maione, spina nel fianco della retroguardia ospite. 

Esulta il SerpentaraPrimo tempo. Buona partenza dell’Audace, che spinge di più, ma le occasioni da gol latitano. Al 20’ pericolosi i biancocrociati con Buscia, servito da Meacci, che prova la conclusione appena dentro l’area respinta provvidenzialmente da Brasiello. Sul ribaltamento di fronte sono i padroni di casa a sfiorare il vantaggio con un tiro di prima intenzione di Barile che non inquadra di poco lo specchio. Al 24’ lo stesso Barile serve sulla destra Petrangeli, cross in mezzo su cui lo stesso numero dieci conclude di prima intenzione colpendo male. La replica della formazione di Russo due minuti dopo con Chimeri che scambia con Buscia, conclusione di punta del numero dieci a lato. Serpentara pericoloso al 32’quando Barile tocca per Rubino che conclude, sfera di poco fuori bersaglio con Schiavella comunque sulla traiettoria. Al 37’ occasione ghiottissima per la squadra di Lucidi: bella cavalcata sulla sinistra di De Santis e cross per Petrangeli, che solo in area salta e colpisce di testa, ma il pallone termina di poco alto. I locali hanno un’altra chance con una punizione di De Santis al 42’, ma Schiavella è bravissimo a respingere in tuffo e salvare il risultato. 

Secondo tempo. Nella ripresa, al 3’, Serpentara pericolosissimo: Petrangeli allarga per Maione, palla bassa in mezzo all’area su cui Barile non arriva di un soffio. Al 5’ il vantaggio della squadra di Fabio Lucidi; calcio d’angolo di Dominici e Casciotti allunga il piede colpendo al volo e battendo Schiavella. Il gol galvanizza i padroni di casa che trovano il raddoppio all’11’, quando Maione dalla destra serve in area Petrangeli, che controlla e mette dentro con una bella conclusione. Accenna una reazione l’Audace al 18’ con Buscia da fuori, ma Petrucci para senza grandi problemi. Cinque minuti dopo, però, arriva la rete che riapre la partita: punizione da posizione interessante, si incarica della battuta Dell’Armi la cui conclusione, non particolarmente forte, rimbalza davanti a Petrucci e si insacca con la complicità evidente del portiere di casa. A questo punto gli ospiti premono in cerca del pareggio, ma il forcing finale produce poche vere occasioni (e la richiesta di un calcio di rigore per un presunto fallo in area su un Meacci), con il risultato che non cambia fino al triplice fischio del signor Meloni di Olbia.