Notizie

Il sindaco Ignazio Marino con i cittadini nel II Municipio

Parco Nemorense inaugura la prima altalena per bambini disabili



Il sindaco Ignazio MarinoProseguono le passeggiate del sindaco Marino nei municipi della Capitale. Stamattina è stato il turno del secondo dove, il primo cittadino, è stato accolto dal presidente Gerace e la giunta al completo, riuniti in piazza Crati ad attendere il camper di Roma Capitale. Successivamente all'arrivo del gruppo dell'URP, ufficio relazioni col pubblico, sempre presenti al seguito del sindaco di Roma e dei suoi rappresentanti, è arrivato, puntualissimo, anche Ignazio Marino. L'accoglienza è stata quella delle grandi occasioni: giornalisti, televisioni locali e cittadini, accorsi in strada numerosi per scambiare due parole col primo cittadino. 


La prima tappa della camminata fra la gente del nostro Sindaco, è stata quella del mercato di piazza Crati  dove, ad accoglierlo, c'era parte dell' opposizione e altri contestatori capitanati da Andrea Liburdi, consigliere di Forza Italia, il quale ha imputato al Sindaco, la totale inadempienza della giunta capitolina e municipale sul problema dell'abusivismo commerciale, grave piaga della nostra città. Un giro fra le bancarelle, un saluto e una stretta di mano a chiunque avesse voluto omaggiarlo e poi via verso parco Nemorense, tappa principale della visita nel municipio Roma II da parte di Marino. Si perché oggi lo storico parco nel cuore del quartiere Trieste ha inaugurato, al cospetto del primo cittadino, la prima altalena per disabili, donata al parco da Ipab Iras Roma alla presenza del suo presidente Monnanni, dell'assessore capitolino all'infanzia e pari opportunità, Federica Cattoi, del presidente di Fiaba, Fondo italiano abbattimento barriere architettoniche, Giuseppe Trieste. Il presidente di Roma II, Giuseppe Gerace si è ritenuto soddisfatto ed emozionato per questo regalo fatto a parco Nemorense, che consentirà ai bambini con disabilità di giocare insieme a bambini normodotati, abbattendo barriere anche e soprattutto di tipo umano. I presenti però, non sono stati tutti d'accordo a riguardo. Per l'opposizione e per l'esponente ex Pd Elena Improta, consigliere del secondo municipio, ora passata nel gruppo di Alfio Marchini, questa altalena per bambini costretti sulla sedia a rotelle è solo sinonimo di ghettizzazione, un modo per mortificare e per far sentire ancora più diversi i bambini disabili. La contestazione però, non ha limitato la soddisfazione capitolina per questo progetto. Il presidente Monnanni, emozionato anche lui per il regalo fatto ai bambini del secondo municipio, ha promesso che il prossimo dono sarà per l'ex terzo municipio. Anche il presidente Gerace si è dichiarato favorevole a proseguire lungo questa strada, nella speranza Il sindaco a colloquio con i cittadiniche anche gli altri parchi del quartiere percorrano la via di avvicinamento fra i bambini diversamente abili e quelli normodotati. Dello stesso parere il sindaco Marino che ha sostenuto di voler chiedere un allentamento del patto di stabilità per Roma Capitale, al fine di consentire un investimento nel sociale. "Stiamo lavorando sulle zone più piagate della città- dichiara Marino - come San Lorenzo e il Pigneto. Sono stati effettuati molti arresti e molti ancora se ne faranno- prosegue il Sindaco.- Chi viene nella nostra città deve rispettare le nostre leggi e questo vale anche per il commercio." Il sindaco Marino risponde così alle contestazioni sulla mancata battaglia contro l'abusivismo commerciale: "Questa lotta sarà la stella polare della nostra amministrazione. La pubblica amministrazione deve lavorare per il pubblico e per i contribuenti". "Ci metto la faccia e vi garantisco che farò di tutto- conclude il Sindaco- perché questa città abbia e torni ad avere il decoro che merita". 


Prima di proseguire  il giro del parco al fianco del presidente Gerace e degli altri amministratori del secondo municipio, Marino ha voluto ribadire l'importanza dell'abbattimento delle barriere architettoniche, obiettivo per il quale, Roma capitale ha fatto già diversi passi come quello, al via proprio ieri, dell'abbattimento del lungomuro di Ostia, la cui presenza, finora, non ha consentito a tutti l'entrata in spiaggia e che per questo, verrà smantellato, al fine di consentire il libero accesso al mare. Un ultimo giro di parco Nemorense per il sindaco Marino, un saluto ai bambini del centro sportivo Cristo Re e poi via di nuovo in Campidoglio dove il Sindaco ha promesso di lavorare sulle istanze raccolte stamane dai cittadini.