Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Il Terracina crolla al Bacigalupo di Savona e dice addio alla Tim Cup

La formazione dell'ex Rieti Di Napoli domina il match e si qualifica con un punteggio tennistico



MARCATORI Sanna 37'pt, Demartis 8'e 21'st, Cerone '38'st rig., Carta 39'st, Spadafora 43'st rig. 

SAVONA Pennesi, Marchetti, Speranza, Cabeccia, Marconi, Quintavalla, Demartis (32'st Vittori), Cerone, Sanna (11'st Carta), Varone (26'st Verachi), Spadafora PANCHINA Gozzi, Galimberti, Cosentini, Sassari, Debenedetti, Rovere, Zizzini, Titi ALLENATORE Di Napoli 

TERRACINA Marini, Abachisti (21'st Ricci), Serapiglia (31'st De Angelis), Paulis, Botta, Lo Russo, Flamini, Mangiarotti, D'Agostino (31'st Benedetti), Cardia, Cordeddu PANCHINA Rossi, Pernasiglio, Zeppieri, Turriziani ALLENATORE Celestini 

ARBITRO Sassoli di Arezzo NOTE Espulsi Cordeddu (T) per doppia ammonizione Ammoniti Serapiglia, Cardia 

De Martis foto svsport.it Il Terracina viene travolto al Bacigalupo di Savona e dice addio alla Tim Cup. Impegno molto difficile quello che attendeva i ragazzi di Celestini, che si è concluso con un passivo molto pesante arrivato sul finire della gara. In campo, sostanzialmente, si è fatta sentire la differenza di categoria, con i liguri di Di Napoli (ex conoscenza del calcio laziale visto che ha allenato a Rieti) che potevano presentare come biglietto da visita il sesto posto nella scorsa Prima Divisione (girone A). Dopo una fase di studio il Savona si rende pericoloso al 19' con Speranza che conclude alto dal limite dopo una respinta della difesa pontina. Al 26' il Savona troverebbe la via del gol, ma la posizione di Spadafora dopo la respinta di Marini sulla punizione di Cerone è irregolare ed annulla il tap-in. Il vantaggio è però solamente rimandato al 37' quando la sponda di Spadafora serve Sanna che batte Marini a fil di palo. Al 41' altra occasione da gol per Savona: Marchetti mette pericolosamente al centro, Marini si salva di piede e al 43' Quintavalla incorna un assist di Cabeccia, ma Botta salva a Marini battuto. Poco dopo l'inizio della ripresa il Savona raddoppia con Demartis che mette dentro direttamente da calcio di punizione e lo stesso numero 7 fa 3-0 al 67' incornando di testa un cross di Marchetti. Poco dopo il Terracina resta anche in dieci per il rosso a Cordeddu e per i pontini la faccenda si complica ancora di più. Nei minuti finali, infatti, il Savona trova altri tre gol. Cerone (38') e Spadafora (43') mettono dentro su rigore, intervallati dal momentaneo 5-0 di Carta al 39' che schiaccia di testa l'assist di Speranza. Il Savona passa il turno, il Terracina saluta la Tim Cup e continua a prepararsi per la prossima stagione, da protagonista, in Serie D.