Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Il Tor di Quinto difende il terzo posto: ad Ostia finisce 1-1

All'Anco Marzio succede tutto nella prima frazione di gioco. D'Andrea apre le danze ma il gol di Spanò tiene i biancoviola in scia alla terza posizione



13a Giornata - 14 dic 2014
1 - 1

MARCATORI 30'pt D'Andrea (TdQ), 40'pt Spanò (O)
OSTIAMARE Micucci, Lamarte (37'st Vincenzini), Melucci, Poklacki, Treccarichi, Muzi, Sargolini, Paternoster, Cabella, Spanò, Proietti (40'st Gaggini) PANCHINA Vicchi, Bove, Di Maio, Fioravanti, Mirante ALLENATORE Patanella
TOR DI QUINTO Tonanzi, Tamagnini, Maestrelli, De Riggi (42'pt Baldinelli), Gatti, Desideri, Scaglietta, Paniconi, Visentin (1'st Ciotti), Mattei, D'Andrea PANCHINA Picca, Vassallo, Landolfi, Giannetti, Gulisano ALLENATORE Losito
ARBITRO Panici di Aprilia
NOTE Ammoniti Muzi, Paternoster, Lamarte, Mattei, Ciotti Ang 4-0 Rec 2'pt - 4'st

Il big match di giornata non ha certo deluso le aspettative. Gara intensa, giocata su ritmi elevati e sempre in bilico. Ostiamare e Tor di Quinto hanno dimostrato di meritarsi in pieno la posizione di classifica aprendo le porte aduna battaglia per il terzo posto che, da qui alla fine, sarà decisamente serrata.

Image titleI padroni di casa, ansiosi di recuperare allo scivolone di settimana scorsa in quel di Fiumicino,  partono con il piede premuto sull'acceleratore tanto che andranno vicini al vantaggio dopo appena tre minuti con Melucci che, su corner, sfiorerà il palo con una bella girata al volo. Il Tor di Quinto fatica ad ingranare e al quarto d'ora i biancoviola si fanno vedere ancora una volta dalle parti di Tonanzi con Sargolini che approfitta di un buco della difesa ospite per involarsi verso la porta avversaria. L'esterno di casa centra poi per Spanò che calcia a colpo sicuro ma la deviazione di Desideri a due passi dalla linea di porta è provvidenziale. Il pericolo sventato sveglia i rossoblu che alla mezzora si prendono il vantaggio grazie a D'Andrea che, sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti destra, tocca quel tanto che basta per spedire la sfera in fondo al sacco. L'Ostiamare si dimostra squadra solida, restando in partita sino all'ultimo istante. Ad una manciata di secondi dal rientro negli spogliatoi arriva infatti il pareggio biancoviola. Paternoster lavora un buon pallone sulla trequarti per poi inventarsi una splendida imbucata per Spanò che beffa Tonanzi con un preciso destro ad incrociare sotto misura.

La ripresa continua a mantenersi decisamente frizzante. Decisamente alto il ritmo con entrambe le formazioni che però, a dimostrazione del livello generale dell'incontro, concedono poco o nulla ai rispettivi avversari. Per assistere alla prima vera occasione del secondo tempo occorrerà così attendere una ventina di minuti quando Poklacki, dopo un'offensiva rossoblu, dalla sua area di rigore fa ripartire alla grande i suoi con un lancio millimetrico ad innescare Sargolini sulla trequarti avversaria. L'esterno lidense si accentra e fa partire un destro velenoso su cui si immola Desideri. L'ultimo acuto di una gara equilibrata e decisamente ben giocata da entrambe le parti lo si avrà così alla mezzora. Mattei riceve palla sui venticinque metri e si lancia in uno slalom con cui si insinua alla perfezione nelle maglie della retroguardia biancoviola. Al momento della conclusione però il fantasista rossoblu manca della dovuta precisione con la sfera che sfila così di un niente a fondo campo. Da qui in poi non succede più nulla con Ostiamare e Tor di Quinto che si prendono giustamente un punto ciascuno lasciando così ancora aperta la lotta per il terzo posto.