Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Il Tor di Quinto vince, ma al Certosa non va giù il rigore del 2-1

Gli ospiti chiudono il primo tempo in vantaggio grazie al gol di Sammarco, che realizza una doppietta. Timperi pareggia prima del discusso penalty trasformato da Picano. Catalani firma il 3-1 e chiude il match



TOR DI QUINTO – CERTOSA         3-2

MARCATORI Sammarco 34' pt e 38' st (CE), Timperi 1' st (TdQ), Picano 5' st rig. (TdQ), Catalani 36' st (TdQ)

TOR DI QUINTO Pancotto 6, Mossa 6, Celesti 6, Staffa 6 (32' st Catalani 6.5), Pellegrini 6, Sansoni 6.5 (1' st Mustafi 6), Napoleoni 6.5, Francioni 6, Timperi 6.5, Madonna 6, Picano 6 (17' st Quinziato) PANCHINA Ferradelschi, Cancrini, Turchetti, Arduini ALLENATORE Pezzali

CERTOSA Pozzi 7, Atienza 6.5, Ercolani 6.5, Ranieri 6.5, Marconi 6.5, Tornambè 6 (16' st Cardosi 6), Simeoni 6 (4' st Botticelli 6), Piccirilli 6, Sammarco 7, Stella 6 (26' st Miglio sv), Lazar 6 PANCHINA Marini, Barricelli, Bianchi, Bonesi ALLENATORE Santoro

ARBITRO Iacoboni di Rieti, 4

NOTE Espulso al 4' st Ranieri (CE) Ammoniti Marconi Angoli 5-1 Rec. 0' pt – 3' st.

Tor di Quinto, secondo successo © photosportroma.itTor di Quinto e Certosa danno vita ad un match frizzante ed equilibrato, almeno per metà. Fino a quando, ad inizio ripresa, il direttore di gara non entra a gamba tesa sul match, fischiando un rigore più che dubbio a favore della squadra di Pezzali, che spiana la strada alla netta vittoria dei ragazzi in maglia bianca. Termina 3-2 per i locali, con il gol dei 3 punti messo a segno dal neo entrato Catalani. Il Certosa, ad ogni modo, fa vedere buone cose sul campo e torna a casa con il rammarico per un risultato poco veritiero.

Primo tempo. Si comincia con gli ospiti in avanti, pericolosi su un calcio di punizione guadagnato e battuto da Sammarco, che trova la pronta risposta di Pancotto. Gara molto equilibrata, poche occasioni da gol e tanta bagarre in mezzo al campo. Al 25' da registrare per il Tor di Quinto la fuga in contropiede di Timperi, che semina il panico nell'area avversaria e incrocia bene sul palo lungo, senza trovare lo specchio della porta. Il Certosa è ben messo in campo e prova a far partire la manovra palla a terra dalle retrovie; i padroni di casa, dal canto loro, lavorano sulle verticalizzazioni e sulle ripartenze rapide. Ma l'episodio che sblocca la gara arriva da palla inattiva al 34', quando il solito Sammarco si incarica dell'esecuzione di un calcio piazzato dai 20 metri e disegna una parabola imprendibile per Pancotto. Si va all'intervallo sull'1-0 per gli ospiti in maglia viola.

Secondo tempo. Certosa stordito dopo pochi secondi dal lampo di Timperi, che raccoglie una palla vagante e fa secco Pozzi dalla distanza. Al 4' la partita cambia. Il direttore di gara si inventa un calcio di rigore per il Tor di Quinto, fischiando un contatto inesistente tra Ranieri e Timperi. Cartellino rosso per il 4 viola e gol dal dischetto firmato Picano. Al 15' si rinnova il duello a distanza tra Sammarco e Pancotto, con il portiere del Tor di Quinto che vola alla sua sinistra per disinnescare il bolide esploso dall'attaccante. Per i padroni di casa adesso è più facile trovare spazi e Timperi va più volte vicino al gol del ko, ma trova sulla sua strada un super Pozzi. Nel finale, c'è ancora tempo per assistere al gol del 3-1 firmato da Catalani e al tap-in di Sammarco, che si regala una doppietta tanto bella, quanto inutile. Al triplice fischio di un insufficiente Iacoboni è il Tor di Quinto ad esultare.