Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il Trastevere di Pirozzi non si ferma più e domenica...

I romani sono soli in testa e domenica prossima possono fare fuori dalla corsa per il titolo il Fonte Nuova. Ladispoli in crisi



Trastevere solo in testaE’ un girone A pazzesco, fatto di sorpassi e controsorpassi in vetta, di otto squadre nel giro di cinque punti. La novità è che la squadra al momento più continua, il Trastevere, si è preso la vetta solitaria del girone. Quinta vittoria consecutiva e la bellezza di diciassette reti segnate e solo una al passivo: al di là delle dichiarazioni di mister Pirozzi, che vuole mantenere calma e concentrata la squadra, autrice di una splendida rimonta dopo una prima parte di stagione deludente, è chiaro che il club di via Vitellia non può nascondersi ed è ora una delle maggiori favorite al titolo. Una prova da applausi contro il malcapitato Futbolclub e umore a mille in attesa del big match di domenica contro un Fonte Nuova che invece è incappato in una sconfitta interna con il CreCas. La formazione di Oddi non vince da cinque partite e ha sicuramente pagato lo sforzo per la gara recuperata mercoledì con il Villanova, dove è riuscita in extremis ad acciuffare un pareggio grazie al colpo di testa di Berardi. L’unica buona notizia è il rientro di Mereu, che ha smaltito l’infortunio e giocato uno spezzone di gara, mentre era assente Bertino, che si è fatto male proprio con il Villanova. Contro il Trastevere ci si gioca tutto, un ko potrebbe mettere definitivamente la parola fine sul campionato della squadra che per più tempo Ladispoli in crisi foto © ladispolicalcio.itha occupato la vetta del girone, ma che sembra non riesca ad uscire dal tunnel. L’altra squadra in grande crisi è il Ladispoli di Solimina, battuto a sorpresa dal Monterotondo del neo tecnico Manolo Liberati (due vittorie in due gare ed eretini che ora possono sognare addirittura la salvezza diretta). I rossoblu hanno ottenuto solo un punto nelle ultime tre partite e, pur riuscendo a creare tante occasioni da rete, non riescono a concretizzarle: una situazione psicologica difficile, aggravata da alcuni scatti di nervosismo come quello della settimana precedente di Ippoliti, che facendosi espellere ha ridato coraggio al Monterosi, che è poi riuscito in superiorità numerica a segnare la rete del pareggio. Cade nel derby tiburtino, invece, il Villanova, con il Montecelio che ringrazia e a sua volta può sognare in grande. Anche in questo caso ha certamente influito l’impegno di mercoledì e l’esito beffardo, visto che la squadra di Di Loreto era arrivata ad un passo dalla vittoria in inferiorità numerica al “Mammoliti” di via Gioberti. Vittoria sofferta dell’attuale seconda forza del raggruppamento, lo Sporting Città di Fiumicino. Il Santa Maria delle Mole di Leone ha venduto cara la pelle contro gli aeroportuali e merita l’onore delle armi: il tecnico sta facendo di tutto per cercare di compiere l’ennesimo miracolo della sua carriera e, che ci riesca o meno, merita grande rispetto per il lavoro che sta svolgendo tra mille difficoltà. Tornando a Di Fiandra & Co., la rete di Marzi ha regalato tre punti di platino a Scudieri. Tra sette giorni arriva una Sorianese in grande difficoltà, in un appuntamento da non sbagliare assolutamente. Chiudiamo con le vittorie di Fregene e Acquapendente: i biancorossi, con una rosa giovane e talentuosa, sotto la guida di Caputo stanno disputando una stagione da applausi. Sognare è lecito e con talenti in attacco come Agostino, Tabarini e Nanni si può andare lontano. La Vigor, invece, è riuscita a rimontare il Montefiascone nel derby viterbese confermandosi tra le squadre in maggiore forma (terzo successo di fila, ndr). Con il Montecelio di Amici domenica prossima uno scontro importantissimo per capire quali ambizioni possa nutrire in questo finale di stagione…