Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Il trionfo della Virtus Aniene: Coppa e Serie C2

La formazione di Zannino supera 5-3 la Virtus Ostia, conquista il trofeo e compie il salto di categoria



VIRTUS ANIENE – VIRTUS OSTIA 5-3


MARCATORI
Giberti 12’ (A), Gaffi 18’ (A), Santonico 25’ (A) nel p.t.; Giberti 2’ (A), Granato 5’ (O), Rossini 7’ (A), Rinaldi 10’ (O), Bastianelli rig. 27’ (O)

VIRTUS ANIENE Spaziani, Giberti, Gaffi, Chilelli, Isabella, Vinci A., Rossini, Vinci G., Santonico, Gianiorio, Alì, Nisida ALLENATORE Zannino

VIRTUS OSTIA Porciello, Patalano, Cianci, Sabatino, Marinucci, Cariello, Starita, Rossano, Rinaldi, Bastianelli, Granato, Carbone ALLENATORE Croce

ARBITRO Paverani di Roma 2

NOTE Espulso al 27’st Chilelli (A)


Mister Marco Zannino e il suo staff con la Coppa Provincia di RomaIl PalaGEMS si tinge di neroverde. La Virtus Aniene supera 5-3 la Virtus Ostia, alza al cielo la Coppa Provincia di Roma e conquista la promozione in serie C2. Alzi la mano chi, solo qualche mese fa, avrebbe potuto pensare una cosa simile. La formazione del presidente Vinci era stata protagonista di un inizio di stagione altalenante, con 3 sconfitte nelle prime 8 gare. Poi è cambiato tutto: un sontuoso mercato invernale e l’arrivo in panchina di mister Marco Zannino hanno dato la scossa necessaria per invertire un trend pericoloso. Da quel momento in poi la Virtus ha inanellato una serie impressionante di risultati, lasciando per strada appena cinque punti. Una crescita certificata da questa Coppa, conquistata superando una dopo l’altra le migliori avversarie della categoria. A cedere in finale è stata la Virtus Ostia capace di trovare in questa post season nuove motivazioni, dopo un campionato chiuso a metà classifica.


La gara. Avvio di match bloccato, con la Virtus Aniene che prova a fare la partita. All’8’ arriva il primo squillo, con Santonico che colpisce il palo. La rete che sblocca lo 0-0 arriva poco dopo con Giberti, che trova la puntata in diagonale che batte Carbone. L’Ostia prova a reagire, ma al 18’ l’Aniene trova il raddoppio: imbucata di Chilelli per Gaffi, che anticipa il portiere ed insacca il 2-0. La Virtus Ostia non rimane a guardare e si affida alle iniziative di Granato, il più pericoloso dei suoi, ma sulla sua strada trova sempre attento Spaziani. Poco prima dell’intervallo i ragazzi di Zannino calano il tris e chiudono virtualmente la partita: lancio di Spaziani, Santonico controlla la sfera e dal limite trova il diagonale vincente. Il primo tempo si chiude sul triplo vantaggio per l’Aniene e nella ripresa i neroverdi trovano subito il poker. Al 2’ scambio sulla destra tra Gaffi e Giberti e quest’ultimo trova il diagonale del 4-0 e della doppietta personale. La Virtus Ostia non ci sta, si riversa in avanti e al 5’ trova la rete dell’1-4, grazie ad una splendida azione personale di Granato, che attraversa tutto il campo e riapre il match in diagonale, anche se nell’occasione del gol rimedia un infortunio muscolare. L’Aniene assorbe bene il colpo e due minuti più tardi allunga nuovamente le distanze con Rossini, che approfitta di una distrazione della difesa avversaria, che chiedeva un calcio di punizione in proprio favore, per fissare il punteggio sul 5-1. L’ampio margine di vantaggio fa rilassare l’Aniene, mentre l’Ostia prova il massimo sforzo per riaprire il match. Al 10’ Chilelli perde la sfera, Bastianelli pesca Rinaldi che batte per la seconda volta Spaziani. Il gol dà nuova speranza ai ragazzi di Croce, ma l’Aniene serra i ranghi e chiude gli spazi. Nel finale arriva l’ultima emozione del match. L’arbitro vede un colpo proibito di Chilelli ai danni di Cianci, assegna il rigore ed estrae il rosso per il giocatore neroverde. Dai sei metri di porta Bastianelli che accorcia ulteriormente le distanze, ma è ormai troppo tardi per rimettere in piedi il match. Al triplice fischio finale è la Virtus Aniene ad alzare la coppa al cielo.