Notizie
Categorie:

Il Verona travolge il Como e si prende il primo posto

Le scaligere non lasciano scampo alla formazione di Cattaneo e guadagnano la testa della classifica in attesa del recupero tra Riviera di Romagna e Brescia



COMO 2000 -AGSM VERONA

MARCATORI  10′ Bonetti, 14′ Panico, st. 8′ Gabbiadini, 15′ Panico, 23′ Di Criscio, 37′ Sipos, 45′ Fuselli 

COMO 2000 Piazza, Oliviero (13′ st. Cascarano), Cannone, Ambrosetti (31′ st. Magatti), Bertoni, Fusetti, Cama, Cortesi, Erba, Troiano, Galletti (21′ st.Varisco) PANCHINA Presutti, Riella, Magatti, Cascarano, Varisco, Riva, Tagini ALLENATORE Cattaneo

AGSM VERONA Toniolo, Squizzato (20′ st. Sipos), Ledri, Carissimi (27′ st. Baldo), Marconi, Di Criscio, Bonetti (11′ st. Gelmetti), Gabbiadini, Panico, Ramera, Fuselli PANCHINA Ohrstrom, Salvai, Gelmetti, Baldo, Sipos, Pavana ALLENATORE Longega 

ARBITRO Bracconi di Brescia Assistenti Danelli e Bergna

NOTE Angoli 2-9 Rec. 1' pt, 2' st

La Panico in gol © Domenico GandiniA soli tre giorni dalla vittoriosa partita con il Pordenone, le ragazze di Agsm Verona scendono in campo a Ponte Lambro per affrontare il Como nel recupero della seconda giornata di ritorno del massimo campionato. Mister Longega recupera dal primo minuto Marta Carissimi e Claudia Squizzato, ma  non rischia Sipos, Salvai e Ohrstrom che siedono in panchina. Fiducia quindi tra i pali alla diciassettenne Ilaria Toniolo. La prima opportunita’ per le scaligere capita all’ottavo con la staffilata dal limite scoccata da Marta Carissimi che coglie in pieno il palo. ‘E il preludio alla rete del vantaggio gialloblu’: capitan Gabbiadini crossa dalla sinistra verso il secondo palo dove Tatiana Bonetti di sinistro insacca. co-vr esultanza gol di criscioTrascorrono solamente quattro minuti e le veronesi pervengono al raddoppio con un’azione da applausi: Fuselli serve di petto bomber Panico che con un morbido pallonetto infila in rete il gol numero 29 in campionato. Fuselli, particolarmente ispirata, prova la conclusione da dentro l’area ma il pallone viene respinto da un difensore. Verona vicinissimo al gol al 23′ quando si accende una mischia sulla linea di porta sbrogliata da Gabbiadini che da due passi scheggia il palo. Ci prova anche Federica Di Criscio che incorna di un nulla a lato. Ancora verona pericolosissimo con Gabbiadini che calcia di potenza sull’assist di petto della Panico, ma la sfera termina ancora di poco a lato. La prima frazione si chiude con un rassicurante doppio vantaggio delle veronesi che avrebbero potuto incrementare ulteriormente il bottino. Le gialloblu’ controllano senza affanno la timida reazione del Como in avvio di ripresa e colpiscono per la terza volta all’ottavo con Melania Gabbiadini che appena dentro l’area raccoglie l’assist di Panico ed insacca la rete della tranquillita’. ‘E un Verona che trova tutto facile e poco dopo trova la quarta marcatura: la neo entrata Gelmetti fa sponda di testa schiacciando la sfera per Panico che anticipa il portiere e mette dentro il gol dell’ennesima doppietta personale. di criscio panicoIl centrale difensivo Federica Di Criscio si conferma implacabile di testa, andando ad incornare da distanza ravvicinata il pallone scodellato in mezzo da Panico direttamente dalla bandierina. Ci prova pure Marconi che chiama Piazza alla respinta in angolo con una bordata da fuori. Al festival del gol gialloblu’ partecipa anche la neo entrata Lilla Sipos che, dopo una prima conclusione respinta da Piazza, ribadisce in rete il pallone del sei a zero. In zona Cesarini, dopo un incredibile doppio palo colto da Naila Ramera, l’accorrente Silvia Fuselli riprende e mette in porta il pallone del definitivo zero – sette. Le scaligere incamerano altri tre punti nel recupero portandosi in vetta alla classifica in attesa del recupero tra Riviera di Romagna e Brescia. Sabato Gabbiadini e compagne dovranno affrontare una trasferta molto piu’ impegnativa sul campo della Res Roma.