Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Il Villalba la spunta contro la Spes Poggio Fidoni: 4-3 il risultato finale

Colpaccio della formazione di Daniele De Filippo che manda al tappeto la capolista



1952 VILLALBA – SPES POGGIO FIDONI  4-3

MARCATORI
39’pt rig. e 24’st Petrucci (V), 3’st Centanni (V), 12’st Monaco rig. (S), 32’st Carmesini (S), 39’st Brocchieri (V), 46’st Simotti (S) 

1952 VILLALBA Bravetti 6.5, Marcellitti 6, Lanciotti 6.5, Vivirito 6.5, Clemenzi 6, Fusaroli 5.5, Petrucci 7.5 (27’st Madia 6.5), Perrone 6, Brocchieri 7, Centanni 6.5, Di Pasquale 5.5 (33’st Giusti sv) PANCHINA Pierangeli, Mancini Alessandro, De Gregori, Tani, Picistrelli ALLENATORE Daniele De Filippo 

SPES POGGIO FIDONI Pezzotti 5.5, D’Aquilio 5, Grillo 5.5, De Giorgi 7, Martini 5.5 (11’st Simotti 6.5), Mancini Simone 5.5, Perotti 6.5, Cianetti 6.5, Monaco 6.5, Proni 6 (5’st Carmesini 6.5), Chieie 5.5 (39’pt Romano 6) PANCHINA Maietta, Fasciolo, Grotto, Franceschini, Santarelli ALLENATORE Fabio Mancini 

ARBITRO Merolli di Cassino, 5.5 

ASSISTENTI Mattia di Cassino, Bruni Paolucci di Frosinone 

NOTE Ammoniti Centanni, Perotti, Simotti, Romano, Carmesini, Monaco. Espulsi al 37’pt D’Aquilio (S) per fallo su chiara occasioni da rete, al 40’pt Fusaroli (V) per doppia ammonizione, al 26’st Mancini Simone (S) per doppia ammonizione. Allontanato al 45’st Mister De Filippo (V). Angoli 5-4. Rec. 1’pt – 6’st.  

De Filippo, tecnico del VillalbaTante emozioni al campo Ocres Moca, dove i padroni di casa del 1952 Villalba hanno la meglio sulla capolista Spes Poggio Fidoni al termine di un match ricco di reti: quattro a tre il risultato finale a favore della compagine guidata da Mister De Filippo, che a conti fatti ha meritato il successo ma ha avuto il difetto di tenere sempre in partita gli avversari non chiudendo l’incontro quando ne ha avuto la possibilità. Inizio match piuttosto equilibrato, primo brivido al 19’ quando su un cross dalla destra di Marcellitti sul secondo palo D’Aquilio va a vuoto ma Di Pasquale di testa non trova lo specchio della porta; gli rispondono al 26’ con un rasoterra di Proni su cui Bravetti non ha troppi problemi. Il match si sblocca a pochi minuti dalla fine del primo tempo: gran palla di Centanni per Brocchieri che in piena area viene steso da D’Aquilio, il direttore di gara assegna il calcio di rigore ed espelle il difensore, sul dischetto va capitan Petrucci che spiazza il portiere e realizza l’uno a zero. Qualche istanti più tardi anche i padroni di casa finiscono in dieci per l’espulsione un po’ troppo severa di Fusaroli; la prima parte di gara si chiude sull’uno a zero. Subito ad inizio ripresa il raddoppio dei locali: Centanni batte una punizione defilato sulla sinistra, Pezzotti sembra intervenire senza difficoltà ma si lascia invece poi incredibilmente sfuggire la sfera che termina infine in rete. Al 10’ altro calcio di rigore, questa volta a favore degli ospiti per un fallo ai danni di De Giorgi, s’incarica della trasformazione Monaco che piazza la palla ed accorcia le distanze. Capitan Petrucci non ci sta ed allora al 24’ dopo essere partito in una delle sue progressioni arrivato a tu per tu con il portiere lo infila, ma ancora una volta gli ospiti si riportano sotto con una bella zuccata di Carmesini lasciato colpevolmente tutto solo in area. A sei minuti dalla fine sugli sviluppi di un contropiede arriva il quattro a due di Brocchieri su assist di Madia, sembra tutto finito ma nel recupero un bolide di Simotti che s’insacca sotto l’incrocio dei pali riapre il match. Nel finale soffrono i padroni di casa, ma alla fine riescono a conquistare i tre punti in palio.