Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Il Villanova c'è! Superato il Casal Barriera

L'undici di Volpe espugna l'Usai grazie al micidiale uno-due di inizio ripresa firmato De Dominicis e De Angelis. Spagnoli e i suoi accorciano su rigore con Franza



12a Giornata
1 - 2

MARCATORI De Dominicis (V)1'st, De Angelis (V) 11'st, Franza (C) su rig. 38'st
CASAL BARRIERA Galuzzo 6, Tozzi 5,5 (dal 27'st Antei sv), Pierguidi 6, Iori 5,5 (dal 20'st De Luca 6,5), Zema 6,5, Mastromarino 4,5 (dal 13'st Torri 6), Aversano 5,5 (dal 17'st Malatesta 6), Desideri 5, Amodio 5,5, Franza 6,5, Cascalici 6,5 (dal 45'st Vignali sv) PANCHINA Barone, Lanna ALLENATORE Spagnoli
VILLANOVA Bambino 6, Teofili 6 (dal 32'st Di Paolo sv), Marchini 6,5, Cicchinelli 6, Garritano 6,5, Paolacci 6, De Angelis 7 (dal 35'st Giampaolo sv), Golia 6,5 (dal 37'st Ricci sv), De Angelis 7,5, Ugolini 7, De Dominicis 7 (dal 26'st Gubinelli 6). PANCHINA Vitali, Placidini, Lucci. ALLENATORE Volpe
ARBITRO Portanova di Aprilia, 5,5
NOTE Ammoniti Pierguidi (C) e De Angelis (V) Angoli 4-2 Fuorigioco 0-3 Rec. 0' pt – 6' st

Il Villanova passa all'UsaiCon un micidiale uno – due a inizio ripresa il Villanova espugna il Nicolino Usai e porta a casa tre punti che consolidano il quinto posto in classifica. Dopo un primo tempo combattuto, con occasioni sprecate da ambo le parti, a inizio ripresa gli ospiti sfruttano la maggiore classe e velocità del loro reparto offensivo per portare a casa una vittoria meritata.

Primo tempo Partono forte i gialloverdi padroni di casa, subito pericolosi con una conclusione dal limite di Cascalici che termina di poco alta. Poi è il turno di capitan Zema, che mette a lato un colpo di testa a botta sicura su corner. Dopo un avvio balbettante il Villanova prende le misure e inizia a far male, grazie soprattutto ai due Daniele De Angelis. Uno fa il bello e il cattivo tempo sulla fascia destra, l'altro fa letteralmente ammattire la difesa gialloverde (in particolare Mastromarino) con la sua grande rapidità. Al minuto 11 è proprio De Angelis a trovarsi a tu per tu con Galuzzo, ma l'attaccante spreca. Al 20' cross da destra di De Angelis, è un cioccolatino su cui si fionda Golia che a porta praticamente spalancata mette fuori. Gli ospiti sembrano aver preso in mano la partita, ma nel finale di tempo si risveglia il Casal Barriera che manca due grandi occasioni. La prima è un regalo del portiere del Villanova. Bambino si avventura in dribbling e si fa soffiare la sfera da Franza che da posizione defilata non riesce a inquadrare la porta sguarnita. Poi è sempre Franza che con un gran filtrante pesca in profondità Amodio, sinistro di prima intenzione del centravanti gialloverde e gran risposta di Bambino, che mette in corner e si fa perdonare la papera di pochi minuti prima.

La ripresa Pronti via, Ugolini prende palla spalle alla porta, si gira e lancia in profondità De Dominicis. Il numero 11 gialloverde brucia Mastromarino e infila Galuzzo all'angolino basso. Ospiti in vantaggio. Passano 10 minuti e si accendono i De Angelis. L'esterno serve la punta che, in posizione dubbia, brucia ancora Mastromarino sullo scatto e infila sotto le gambe di Galuzzo in uscita. Dopo l'uno – due ospite mister Spagnoli corre ai ripari sostituendo Mastromarino, che soffre a dismisura la velocità di De Angelis. Ma ormai gli ospiti hanno in mano la partita, il Casal Barriera non riesce mai a rendersi pericoloso e De Angelis va a nozze negli spazi concessi dai gialloverdi. Al 26' si inventa una gran giocata e serve una gran palla al neoentrato Gubinelli, che tarda la conclusione e se la fa respingere. Il Casal Barriera si sveglia solo nel finale. Al 34' conclusione da fuori di Desideri, pochissimo a lato. Tre minuti dopo, in mischia, il fallo da rigore molto dubbio di Garritano su Pierguidi. Dal dischetto va Franza che riapre la partita. Il tempo per pareggiarla ci sarebbe, ma nel finale si scaldano gli animi in campo, sulle panchine e sugli spalti, e praticamente si smette di giocare a calcio. Il Casal Barriera neanche si avvicina alla porta avversaria, e anzi sono gli ospiti ad andare vicini al 3-1, prima con un tiro centrale di Marchini, poi con una punizione dal limite di Ugolini che termina oltre la traversa.