Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Il Villanova passa anche a Pomezia e accede ai quarti di finale

La formazione di Di Loreto bissa il successo dell'andata con i gol di Pesce e Marini e conquista il meritato passaggio del turno



POMEZIA – VILLANOVA 0-2


MARCATOR
I Pesce 38’pt, Marini L. 44’st

POMEZIA Bergantino 6.5, Caratelli 5.5, Papili 5.5, Nardi 6, Morini 6, Sterlicchio 6 (11’st Lo Pinto 6), Fedeli 6.5, Flore 5.5 (33’st Mari sv), Bianchini 5, Romondini 6.5, Muratore 5.5 PANCHINA Mastella, Lauri, Ferrara, Cipolletta, Pacchiarotti ALLENATORE Punzi

VILLANOVA Trinchera 6, Tavaniello 6, Dovidio 6.5, Petrella 6, Pesce 7, Ranieri 6.5, Marini L. 6, Vitali 6 (20’st Ramcescki 6), Rotariu 6, Marini V. 6.5 (36’st Togna sv), Gubinelli 6 (24’st Neroni sv) PANCHINA Balestrieri, Di Mauro, Giampaolo, D’Ambrosio, Mariti ALLENATORE Di Loreto

ARBITRO Di Vilio di Roma 1, 7

ASSISTENTI Musumeci di Ciampino, Mari di Roma 2

NOTE Ammoniti Flore, Pesce, Dovidio Angoli 2-12 Rec. 1‘pt – 3‘st


Image titleIl Villanova accede ai quarti di finale di Coppa Italia, imponendosi anche nel match di ritorno grazie ai gol di Pesce e Lorenzo Marini. Una qualificazione arrivata contro un Pomezia combattivo, ma alle prese con evidenti problemi di formazione. Nella gara del Comunale, i padroni di casa hanno giocato un buon primo tempo, prima di subire la rete del Villanova. Nella ripresa il team di Di Loreto ha gestito con personalità i ritmi del match, senza concedere più nulla agli avversari, trovando il raddoppio alla scadere.


Primo tempo. Scelte obbligate per Punzi, che schiera gli unici giocatori a disposizione mentre Di Loreto opta per un turn over rispetto alla formazione vittoriosa contro il Grifone Monteverde domenica scorsa. Il match inizia sotto un diluvio pesante, ma le due squadre non sembrano risentirne. All’8’ Villanova si spinge in avanti con Marini, che non impensierisce Bergantino. Al 18’ risponde il Pomezia. Cross di Fedeli e Bianchini, solo in area, colpisce male di testa e manda sul fondo. Al 25’ ci prova Dovidio su punizione, ma Bergantino blocca con sicurezza. Alla mezz’ora lancio millimetrico di Romondini, ma Bianchini fallisce il controllo e si fa chiudere al momento della battuta in porta. Al 36’ il Pomezia costruisce la sua occasione migliore. Azione sul fondo di Sterlicchio, cross per Flore in area che controlla, mira il palo lontano, ma la palla termina di un soffio sul fondo. La risposta del Villanova è micidiale e al 38’ sblocca la gara. Angolo di Dovidio, stacco di testa di Pesce e palla che sbatte sul palo e si insacca per l’1-0 biancorosso. Nel finale, Fedeli da una parte e Petrella dall’altra non trovano lo specchio dalla distanza, mentre al 47’ un tiro dal limite di Fedeli mette in difficoltà Trinchera, che si salva in due tempi.


Secondo tempo. Le squadre tornano in campo con le stesse formazioni ed i ritmi della gara calano vistosamente rispetto al primo tempo. Il Villanova si preoccupa di gestire la situazione, mentre il Pomezia non riesce a cambiare marcia. All’11’ Punzi inserisce Lo Pinto per Sterlicchio nel tentativo di dare maggiore vivacità alla manovra pontina. Al 19’ rapido contropiede del Villanova guidato da Marini. Il numero dieci ospite serve Rotariu, la cui conclusione viene deviata a fil di palo dalla provvidenziale chiusura di Morini. Al 25’ un colpo di testa di Ranieri, su punizione di Dovidio, termina alto sopra la traversa. Il Pomezia non sembra credere nella rimonta e la porta di Trinchera non corre pericoli fino al 40’, quando un punizione di Romondini taglia tutta l’area del Villanova senza che nessun giocatore pontino trovi la deviazione vincente. Gara ormai chiusa e al 44’ il Villanova insacca il raddoppio: contropiede di Neroni, palla per Lorenzo Marini, che non lascia scampo a Bergantino e sigla il definitivo 2-0.